Il navigatore le spinge nel bosco, paura per due palermitane

0
48

Erano dirette ad un rave party nella pineta di Castell’Umberto. Un raduno in cui giovani della Sicilia si incontrano per una intera notte di musica.
All’uscita dello svincolo di Rocca di Capri Leone, provenienti da Palermo, si sono fidate del navigatore satellitare ed hanno rischiato la vita nelle tortuose stradine interne dei Nebrodi.
E’ successo ieri sera a due studentesse di Palermo che per raggiungere Castell’Umberto, anziché percorrere la Statale 116, hanno seguito lo scellerato consiglio del navigatore che le indirizzate dapprima verso ponte Tre Archi, nel territorio di Mirto, e poi lungo una interpoderale verso Cagnanò. Impaurite dall’oscurità e dalle condizioni della stradina, le ragazze, nell’affrontare una curva hanno perso il controllo dell’auto che si è ribaltata.
Quando sono riuscite a venir fuori dalla vettura ed avvisare il 112 la vera difficoltà è stata rintracciarle poiché, naturalmente, nessuna delle due ha saputo spiegare il punto in cui si trovavano.
Alla fine, però, i Carabinieri ripercorrendo lo stesso percorso indicato come più breve dalle mappe virtuali,  sono riusciti a rintracciare la vettura e chiamare i vigili del fuoco ed ambulanze. Le giovani hanno dovuto far ricorso alle cure mediche per qualche ferita riportata nell’impatto ma non si temono conseguenze gravi. L’auto è stata recuperata solo a tarda notte.