Ripescaggi, brindano cinque messinesi

0
152

Previsioni rispettate o quasi. Due ripescaggi in Eccellenza, 10 in promozione. Milazzo dentro Rocca fuori. Le decisioni tanto attese del Comitato Regionale della F.I.G.C. sono arrivate. Una mezza sorpresa, anche se come avevamo anticipato la possibilità era concreta l’esclusione all’ultimo momento del Licata. Quindi due posti liberi in Eccellenza che sono stati coperti dal Milazzo e dal Monreale. La promozione a tavolino del Milazzo era cosa scontata, la società mamertina prima in graduatoria con un vantaggio intaccabile, era certa già da tempo di ritrovare il massimo campionato regionale. Cosa diversa invece per il Monreale che ha sbaragliato la concorrenza piazzandosi al secondo posto. Delusione per il Rocca che come da noi annunciato, non era collocata nelle prime posizioni utili per il ripescaggio. La società retrocessa proprio lo scorso anno, dopo una sola stagione di Eccellenza, dovrà quindi giocare e vincere il torneo di Promozione per ritornare nell’elite siciliana. A proposito del campionato immediatamente inferiore, dieci come detto le promozioni mediante ripescaggio. Ben quattro riguardano la provincia di Messina: Mistretta, Città di Sant’Agata, L’Iniziativa San Piero Patti e San Filippo del Mela. Due società raggiungono per la prima volta in assoluto il campionato di Promozione: Città di Sant’Agata e L’Iniziativa San Piero Patti. Ma mentre per il primo paese, il torneo in questione, anche grazie all’ormai scomparsa Arc Sant’Agata è una normalità, per il centro nebroideo è un vero e proprio traguardo storico. Una società giovane che nel breve volgere di dieci anni ha raggiunto il secondo campionato regionale è ora motivo di vanto per tutta una comunità che proprio insieme allo sport più popolare sta gradualmente crescendo. L’Iniziativa contrariamente a quanto si pensava non dovrà inoltre emigrare per disputare le gare interne. Il terreno di gioco di San Piero Patti è infatti omologato per il torneo di Promozione.

Morosito