Calcio, Milazzo pronto a festeggiare. Tegola sul Rocca

0
43
Morosito

Finalmente questo pomeriggio si sarà quanti ripescaggi verranno effettuati in Eccellenza e Promozione. C’è infatti molta attesa per la riunione della commissione del comitato regionale della F.I.G.C. che formalizza le classifiche delle “promozioni a tavolino”. Le buone notizie in Eccellenza potrebbero essere solamente per il Milazzo che è prima in graduatoria e quindi certa del salto di categoria. Infatti attualmente c’è un solo posto libero nel massimo torneo dilettantistico regionale. Ecco, questa potrebbe essere purtroppo l’unica notizia positiva per le messinesi, infatti sembra che non ci siano altri spazi di manovra, cioè caselle libere. E anche se dovessero esserci due società in bilico: Paternò e Licata, l’intendimento del comitato è quello, considerato che si tratta di grosse realtà calcistiche, di tirarle dentro. Quindi la situazione rimarrebbe bloccata alla sola promozione del Milazzo. Delusione per il Rocca che ormai pregustava la ritrovata Eccellenza. Ma in graduatoria sembra che la società cara al presidente Giacobbe, sia ben dietro ad altre realtà siciliane, quindi lontana dai primi posti. Una vera e propria mazzata, poiché i vertici societari, fino a ieri sera erano convinti di avere in mano buone carte da giocare. Ma la notizia del mancato ripescaggio del Rocca potrebbe influire negativamente anche sul campionato di Promozione. In diverse infatti pregustavano un torneo da primi posti, ora con la bocciatura della squadra di Pasquale Ferrara, le cosiddette pretendenti alla vittoria del campionato, saranno costrette a ridimensionare i piani. Quella che l’ex tecnico dell’Igea Virtus sta allenando è infatti per la Promozione una vera e propria corazzata. A proposito di questo torneo, 7 dovrebbero essere i ripescaggi e così come abbiamo anticipato nei giorni scorsi, il Città di Sant’Agata anche se con l’incognita campo da gioco, è tra le prime in graduatoria. Buone chance di promozione a tavolino anche per il Mistretta. Ancora qualche ora di attesa quindi, e poi il condizionale, sarà sostituito dal presente.