Cunettone Muscale, appaltati i lavori

0
83

Se non ci saranno ricorsi ad ostacolare l’inizio dei lavori, potrebbe già essere avviato subito dopo l’estate il cantiere per la realizzazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico per la difesa idraulica del torrente Muscale di Capo d’Orlando. E’ stata infatti definita la gara d’appalto alla quale hanno partecipato ben 124 aziende da tutta Italia. La commissione di gara, composta da Teresa Grazia Lazzaro, Michele Gatto e Nino Collica, dopo aver ammesso 90 delle ditte che hanno presentato nei termini le buste hanno affidato l’appalto alla società cooperativa “Costrubo” di Giampilieri Marina che ha praticato un ribasso del 34,83% su una base d’asta da 590.746 euro. Seconda la “Akab” di Sinagra con in ribasso del 34,79%. In pratica i lavori costeranno (escludendo la parte che non può essere sottoposta a ritocchi di prezzo) 384.940.
Complessa la procedura d’appalto, protrattasi per ben tre giorni a causa dell’elevato numero di partecipanti e la necessità di escludere le offerte considerate dalla norma “anomale”.
Il lavoro è particolarmente rilevante per la sicurezza del centro urbano sotto  il profilo dei rischi idrogeologici. Bisognerà infatti costruire un nuovo “scatolare” che sotto la via Pirandello permetterà un fluido  passaggio delle acque del torrente Muscale. Si tratta di un corso d’acqua proveniente dalle colline del territorio comunale di Naso che poi giunge sino al lungomare Andrea Doria.
Il progetto, redatto dal tecnico comunale Carmelo Paratore, prevede uno scatolare di circa duecento metri lineari e che avrà una dimensione di tre metri per un metro e 75 centimetri di profondità. Lo scorso aprile la Corte dei Conti ha proceduto a registrare il finanziamento concesso dall’Assessorato regionale Territorio ed Ambiente.
Secondo il cronoprogramma stilato dall’ufficio tecnico, dopo il buon esito della gara d’appalto si punterà a far partire i lavori nel mese di ottobre per ultimarli entro la primavera del prossimo anno.