La Cgil sollecita per il porto

0
42

“Chiediamo la piena assunzione di responsabilità da parte dell’Amministrazione nell’individuare la via più breve per consentire la realizzazione dell’opera ed evitare la perdita del finanziamento”. A chiederlo Biagio Oriti segretario della Fillea Cgil Messina, dopo le ultime notizie sul completamento del porto di Sant’Agata Militello, in merito all’avvio, da parte del Comune, delle pratiche per la rescissione del contratto d’appalto con la Cogip Infrastutture. “Le ultime notizie sui lavori di completamento del porto di Sant’Agata Militello non fanno ben sperare sui tempi di avvio degli interventi-afferma Oriti – aumentano i ritardi che compromettono un’opera importante per lo sviluppo del territorio e lo sblocco di lavori che possono dare risposte occupazionali in un settore messo in ginocchio dalla crisi e da lungaggini burocratiche che fino ad oggi hanno impedito, in tutto il territorio messinese, l’avvio delle opere già finanziate e cantierabili, con tanti posti di lavoro persi tra i lavoratori edili. “Auspichiamo -conclude Oriti- che gli enti preposti facciano il possibile per scongiurare tempi biblici per questi interventi che già registrano un ritardo di ben quattro anni”.

Morosito