Rissa, cinque arresti a Torrenova

0
523

E’ di cinque persone arrestate con l’accusa di rissa aggravata e danneggiamento il bilancio delle movimentata notte tra Venerdì e Sabato a Torrenova. I Carabinieri di Sant’Agata Militello hanno infatti arrestato cinque persone, Mauro ed Aldo Cucè, rispettivamente padre e figlio di 57 anni e 24 anni, residenti a Torrenova, Pietro Tumeo, di 63 anni, il figlio  Giuseppe , 24 ann, di Brolo e Carmelo Ioppolo, 32 anni di Piraino. A segnalare la rissa una telefonata  nella notte al 112. I Carabinieri giunti sul posto hanno visto il più giovane dei Cucè scagliarsi contro l’autovettura nella quale viaggiavano i due Tumeo e Ioppolo i quali, con evidenti segnali di colluttazione sul corpo, scendevano dalla macchina e provavano ad avventarsi contro Cucè ed il padre. A quel punto intervenivano i militari dell’arma, presenti sul posto con diverse pattuglie della zona, che riuscivano a disarmare i contendenti e sedare la rissa. Dopo aver identificato i presenti, i Carabinieri hanno prestato i primi soccorsi a quanti di loro avevano riportato ferite, giudicate poi guaribili in pochi giorni dai sanitari del pronto soccorso di Sant’Agata Militello dove gli stessi sono stati condotti.

Dopo le formalità di rito, oggi, i cinque sono comparsi in Tribunale a Patti davanti al giudice Vincenzo Mandanici ed al Pm Carlo Giorgianni.
I due Tumeo e Ioppolo, difesi dall’avvocato Carmelo Occhiuto hanno patteggiato un mese e 24 giorni e sono stati rimessi in libertà. L’avvocato dei due Cucè, Decimo Lo Presti, ha chiesto i termini a difesa per i suoi assistiti e l’udienza proseguirà il 24 settembre. Nel frattempo sono stati scarcerati con il solo obbligo di dimora.