Villa Piccolo, presentato un importante cartellone estivo

0
50
Morosito

“Ingressi di paesaggi” è il titolo della rassegna culturale promossa dalla Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella. È questo il nome che a partire dal 2014 contrassegna le iniziative di Villa Piccolo: un nome non casuale, ma incentrato sulla forza evocativa della Villa, punto di osservazione privilegiato sul mondo e la società. Luogo geografico ma anche simbolico, poiché la Villa è fucina, laboratorio di idee e progetti, che la Fondazione presieduta da Giuseppe Benedetto intende mettere al servizio della Cultura. E la Villa, con il suo giardino, la casa-museo e la “Casimiroteca”, è anche centro di gravità di infinite possibilità, di sogni che divengono realtà di ogni giorno.

Di “Ingressi di paesaggi” parlò nel 1967 Lucio Piccolo nell’intervista “Il favoloso quotidiano”, per spiegare al giornalista Vanni Ronsisvalle (oggi presidente del Comitato scientifico della Fondazione), come Villa Piccolo non fosse un posto contrassegnato da un isolamento rispetto alla realtà circostante. Ed è questa sfida culturale che la Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella intende oggi portare avanti: trasmettere una visione “senza tempo” e universale della Cultura nel mondo contemporaneo, attraverso linguaggi differenti: arte, teatro, musica, cinema, libri, dibattiti, visite guidate.

Ancora una volta la Fondazione realizza una rassegna, abbattendo i costi che avrebbe un calendario così fitto, grazie allo sforzo degli artisti e dei partner e alla collaborazione di quanti saranno ospiti degli appuntamenti di Villa Piccolo.

All’interno di “Ingressi di paesaggi 2014” ci saranno alcune importanti novità, come il ciclo di appuntamenti intitolato “Politically incorrect – La cultura del dubbio” e iniziative consolidate, come il ciclo “Le porte del Sacro”, giunto alla sua quinta edizione. E ancora, mostre, inaugurazioni, libri, musica, teatro, residenze d’artista e molto altro. Tutti momenti di espressioni varie, ma di Tradizione Una.

 

Politically Incorrect – La cultura del dubbio

 

Villa Piccolo quale laboratorio di idee è il filo conduttore di questo ciclo di quattro appuntamenti d’eccezione (alle ore 18,30), contrassegnati dalla possibilità di creare dibattito sui temi sociali, della politica, dell’economia, dell’attualità e dell’Italia in generale, a partire da visioni “politicamente scorrette” di scrittori e intellettuali, differenti per provenienze culturali, ma uniti nel non essere allineati alle sirene del “pensiero unico”. Il dubbio, visto come insieme di domande da rivolgere a se stessi e da portare nella società, al di là di dogmatismi e verità preconfezionate.

Politically Incorrect prende il viasabato 26 luglio con un ritorno, quello di Pietrangelo Buttafuoco, che presenta il suo ultimo libro, uscito pochi giorni fa e intitolato “Buttanissima Sicilia” (Bompiani). Un volume che reca lo stesso titolo – non  a caso – della conferenza che il giornalista ha tenuto a marzo proprio a Villa Piccolo: un’occasione per parlare della Sicilia di oggi, da Cuffaro a Crocetta. Mercoledì 20 agosto è la volta di Annalisa Chirico con il suo libro “Siamo tutti puttane – Contro la dittatura del politicamente corretto” (Marsilio editore). Parteciperanno Davide Faraone della segreteria nazionale del Pd e Pietrangelo Buttafuoco. Il volume nasce “da un’incazzatura – scrive la Chirco –. Ho seguito il processo alle olgettine. E a ogni udienza m’incazzavo di più: quelle ragazze, chiamate in qualità di testimoni, in realtà erano imputate, e non per reati del codice penale, ma per i loro costumi privati. Quelle toghe stavano violando i diritti di quelle donne”. Sempre il 21 agosto, alle 21 sarà proiettato Hysteria, il film diretto da Tanya Wexler e interpretato da Hugh DancyMaggie GyllenhaalFelicity JonesRupert Everett e Jonathan Pryce.

Giovedì 28 agosto l’incontro con Davide Giacalone, giornalista, commentatore della rassegna stampa con una striscia quotidiana su Rtl, animatore di un blog molto seguito e autore, fra l’altro, del libro “Rimettiamo in moto l’Italia” (Rubbettino). Nel suo blog c’è la rubrica “Politicamente scorretto”, dove dalla A alla Z dice la sua, attraverso decine di aforismi su alcuni fra i temi principali dell’attualità. Il ciclo si chiuderà giovedì 18 settembre con la presentazione del libro di Fulvio Abbate “Intanto anche Dicembre è passato” (Baldini & Castoldi). La presentazione è organizzata in collaborazione con il Festival letterario NaxosLegge. Abbate, scrittore e giornalista palermitano ma residente a Roma è ritenuto fra i più “scorretti” d’Italia. Da casa propria tiene quotidianamente una rubrica su Youtube intitolata “Teledurruti” dalla quale esprime il proprio pensiero sui principali fatti italiani. Con questo libro Abbate ha concorso al Premio Strega, che non ha esitato ad attaccare: “Lo Strega è diventato l’obitorio di ogni fantasia”, ha detto.

 

 21 agosto presentazione del volume su Caravaggio con Sgarbi

e inaugurazione della nuova Salle des Pyramides

 

Giovedì 21 agosto, Vittorio Sgarbi sarà a Villa Piccolo per presentare il recente volume su Caravaggio curato dallo stesso critico d’arte e per inaugurare, alle 20,30, alla presenza di Lorenzo Zichichi, la nuovissima Salle des Pyramides, il Salone delle Piramidi di Villa Piccolo, un grande auditorium capiente per oltre 300 posti, che a partire dall’autunno ospiterà eventi culturali, mostre e spettacoli. Non una semplice “sala”, ma un’opera d’arte, contrassegnata da tre imponenti piramidi sul soffitto, due delle quali sono state affrescate rispettivanente dall’artista cileno Antonio Becerro e dal messinese Alex Caminiti. Il grande spazio era stato incominciato diversi anni fa, ma per mancanza di fondi non era stato completato e adesso, finalmente, la sua ultimazione è in dirittura d’arrivo, grazie al sostegno del Comune di Capo d’Orlando, attraverso il Sindaco Enzo Sindoni e l’Esperto per la cultura, Giacomo Miracola.

 

 

Venerdì 5 settembre la visita del Sottosegretario Della Vedova

 

Venerdì 5 settembre sarà un giorno speciale per la Fondazione. Il sottosegretario di Stato agli Affari Esteri Benedetto Della Vedova,alle 18, verrà in visita a Villa Piccolo. Qui incontrerà le Istituzioni e la Stampa. Si tratta di un momento importante, perché sarà l’occasione per rappresentare al Governo Nazionale l’Eccellenza culturale che Villa Piccolo e la sua Fondazione costituiscono, non soltanto per la Sicilia, ma per l’intero panorama culturale italiano ed Europeo. E la presenza del Sottosegretario è anche la conferma dell’attenzione del Governo nei confronti della ‘nuova’ Fondazione.

 

 

Le Porte del Sacro – Quinta edizione

 

Il ciclo giunge quest’anno alla sua quinta edizione e, seguendo la traccia dell’insegnamento di Bent Parodi, è articolato in distinte iniziative ispirate al Sacro, al Mito, alla Tradizione e alla spiritualità, nelle differenti forme attraverso cui queste si manifestano.

Dopo l’anteprima rappresentata dalla rassegna “Il sogno, ovvero la concretezza dell’effimero” culminata nello spettacolo fra musica, arte e poesia, con Paolo Fresu, Maria A. Listur e Annibale Pavone, gli appuntamenti di Villa Piccolo prendono il via sabato 12 luglio, alle 18,30, a cura di Andrea Pruiti, con la conferenza tenuta da Renato Del Ponte e Sandro Consolato sul Genius Loci. Del Ponte parlerà sul tema “Genius loci nella Tradizione Romana”, Sandro Consolato su “Metafisica e simbolica dei luoghi sacri”. Del Ponte, demolendo molti luoghi comuni e incrostazioni accademiche, delinea la concezione originale del Genius loci soprattutto attraverso l’analisi di passi di Virgilio, il concetto di “spazio sacro” e la relazione fra l’uomo e il sacrum della natura. Consolato parlerà del “luogo sacro” come spazio simbolico e reale ad un tempo, tra metafisica esoterica e geografia sacra. Domenica 13 luglio, allo stesso orario, ancora una doppia conferenza di Renato Del Ponte e Sandro Consolato su Julius Evola. Del Ponte parlerà sul tema “Evola e il mistero del tempo della decadenza”, Consolato su “Julius Evola dantista esoterico”. Saranno ripercorsi episodi e opere giovanili di Julius Evola, affrontando il problema del tempo e il “mistero” della decadenza alla luce della tradizione esoterica. Consolato approfondirà la presenza del Dante esoterico e ghibellino nel pensiero del filosofo del “tradizionalismo integrale”. I due appuntamenti sono a cura di Andrea Pruiti. Ancora Evola sarà protagonista venerdì 25 luglio alle 18,30, con la presentazione del libro di Fernando Massimo Adonia, intitolato “Julius Evola. Un pensiero per l’età oscura” (Tipheret). Un modo per parlare del suo insegnamento a quarant’anni dalla scomparsa. Intervengono Andrea Pruiti e Alberto Samonà. Venerdì 1 agosto  la giornata sarà dedicata alla riscoperta della figura di Agata Giovanna Piccolo a cui si deve il meraviglioso giardino della Villa. Alle 18,30 è in programma una conversazione con Salvatore Savoia dal titolo “Agata Giovanna, una protagonista dietro le quinte”: a seguire, alle 20:30 spettacolo di narrazione: “I giardini di Giovanna”. Testo di Alberto Samonà. Con Elena Grasso.  Accompagnamento musicale di Marco Corrao. Martedì 5 agosto, alle 19, il giornalista, critico letterario e documentarista Sergio Palumbo terrà una conferenza su “Vincenzo Consolo, lo scrittore-alchimista”, con un’inedita intervista televisiva dello stesso Sergio Palumbo e la presentazione del cofanetto “L’intellettuale al caffè”. Venerdì 15 agosto alle 21 “Ferragosto a Villa Piccolo” con l’Opera dei Pupi della Compagnia marionettistica popolare siciliana di Angelo Sicilia, che metterà in scena la Famiglia Piccolo di Calanovella. Il linguaggio delle marionette siciliane incontra la grande arte dei Piccolo, per una serata-evento all’insegna della tradizione e delle suggestioni magiche. Con accompagnamento musicale dal vivo. Viene realizzato ex novo uno spettacolo che ha come protagonisti proprio i Piccolo, che sarà messo in scena in Prima nazionale a Villa Piccolo, per poi circuitare in tutta Italia.

Da venerdì 22 agosto prende il via la rassegna “Nebrodi itinerari musicali a Villa Piccolo”, curata dall’associazione culturale musicale Parthenia, da un’idea di Eliade Grasso. Primo appuntamento Venerdì 22 agosto alle ore 18,30 con “Amari”, presentazione live del cd + libro di Biagio Guerrera. Con Vincenzo Scuderi. Introduce Alberto Samonà.Il maestro Guerrerà presenterà dal vivo i brani del nuovo cd.

Domenica 24 agosto, alle 21, “Nebrodi itinerari musicali a Villa Piccolo” prosegue con 100% Gramola & Gramelot (Sicilia/Spagna), concerto-spettacolo dei Fratelli La Strada, cantanti, performer e polistrumentisti. Con Antonio D’Antoni e Anna Garcia Alba. Un viaggio spirituale tra la Sicilia e la Spagna farà vivere al pubblico le atmosfere e i sogni, ora felici ora malinconici. Ingresso 6 euro.

Mercoledì 27 agosto, sempre alle 21, “Nebrodi itinerari musicali“ si conclude con “Terramadonna”, concerto di Valeria Cimò e Ma’aria. Valeria Cimò, cantautrice in lingua sicula, con i Ma’aria (Enzo Toscano, violoncello e Romina Denaro, contrabbasso) presenta un concerto, che è un vibrante inno all’unità corporea e cosmica della Terra. Musiche di grande suggestione, che fanno entrare il pubblico in un’atmosfera in cui al centro ci sono la millenaria cultura e l’identità della Sicilia. Ingresso 6 euro.

Dal 7 al 14 settembre, residenza a Villa Piccolo dell’artista Desideria Burgio. Vivrà a contatto con la casa in cui vissero i fratelli Piccolo e con il grande giardino che la circonda. Da questa residenza esperienziale nascerà una mostra che sarà inaugurata sabato 20 settembre, alle 18,30, intitolata “Sidera micant”.

 

La cultura del vino, le arti tessili e la mostra Sulle orme del Buddha

 

Tre appuntamenti d’eccezione sono, poi, previsti dopo il fitto calendario estivo, curati dal drammaturgo Aurelio Pes. Sabato 13 settembre è in programma la manifestazione “Cultura del vino, per una conoscenza rinnovata dei riti dionisiaci nei Nebrodi”, a cura dell’enologo Beppe Mazzetti. Partecipano Giuseppe Benedetto e Manfredi Titone. All’evento saranno presenti importanti viticultori siciliani.

Sabato 27 settembreconferenza dibattito sul tema “Arti tessili fra Ottocento e Novecento in Europa e in Sicilia”. Con Ketti Gianni li Vigni, del Museo di Palazzo Abatellis, Palermo, e Fulvia Toscano.

Da sabato 6 dicembre a martedì 6 gennaio 2015, a Villa Piccolo sarà allestita la grande mostra fotografica di Melo Minnella, intitolata “Sulle orme del Buddha”. Un viaggio fotografico attraverso i luoghi del Buddha, grazie agli scatti di un maestro indiscusso qual è Melo Minnella, realizzati fra il 1970 e il 2012 fra Cina, India, Sri Lanka, Nepal, Birmania e Cambogia.

 

Festival Capo d’Orlando in Blues, teatro, libri e altro ancora…

 

Il calendario estivo della Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella prevede ancora tantissime altre iniziative, fra presentazioni di libri, concerti, conferenze e molto altro.

Domenica 27 luglio, alle 21, andrà in scena lo spettacolo teatrale intitolato “Di mafia si muore sempre tre volte”, per la regia di Walter Manfrè su testo di Marina Romeo. Uno spettacolo che racconta la storia di donne vittime della mafia e delle testimoni di giustizia.

Sabato 2 e domenica 3 agosto torna a grande richiesta a Villa Piccolo il Capo d’Orlando in Blues, a cura del Cross Road Club di Capo d’Orlando, giunto alla sua XXI edizione. Sabato 2 agosto Vorgonia Brown & The Shameless, Phil Cody Band; domenica 3 agosto sarà la volta di Marcello Milanese e Sthephan Dale Petit Band.

Sabato 9 agosto le note del jazz risuoneranno con il concerto intitolato Domenico Collica Jazz Project. Sabato 16 agosto è in programma la presentazione del libro di Anna Maria Corradini su “L’omicidio di Joe Petrosino” (Bonanno): un volume che toglie un velo sul primo delitto eccellente di mafia a Palermo. Domenica 7 settembre sarà la volta del libro di Rosaria Micale, intitolato “Il bambino che raccontava le favole”.

 

Il calendario completo con tutti gli appuntamenti di Villa Piccolo sarà pubblicato a partire da domani sul sito www.fondazionepiccolo.it.