Sant’Agata, il mercato rimane sul lungomare

0
36
Morosito

Il mercato settimanale del martedì di Sant’Agata Militello rimarrà sul lungomare anche per i mesi di Luglio e Agosto. Con un’apposita ordinanza il sindaco Carmelo Sottile ha infatti stoppato il trasferimento del mercato nel piazzale di contrada Capita-Terreforti, previsto dal regolamento votato dal consiglio comunale nel Novembre dello scorso anno. Quella delibera consiliare prevedeva, appunto, lo spostamento del mercato sul lungomare Viale Regione Siciliana, nel tratto compreso tra il Museo dei Nebrodi e la rotonda di Piazzale Impastato, ad eccezione dei mesi di Luglio e Agosto quando, visto il notevole afflusso di bagnanti e fruitori del lungomare, il mercato sarebbe tornato nel sito originario di Capita. L’ordinanza sindacale con la quale si mantiene il mercato sul lungomare è motivata, ufficialmente, da ragioni di “tutela della pubblica incolumità e sicurezza urbana”. Nelle premesse è infatti richiamata una relazione del comandante della Polizia municipale, che evidenzia nell’area di Capita l’inagibilità dei bagni pubblici già installati e la necessità di interventi di scerbatura dei ciglioni e di pulizia generale della zona e, soprattutto, un pericolo derivante dalla mancanza di copertura di un canale di scolo delle acque piovane lungo lo stesso piazzale. Le condizioni dell’area ed i problemi igienico sanitari sono dunque alla base della scelta della giunta di impedire il ritorno del mercato, per due mesi, a Capita. Il mercato del martedì resta dunque sul lungomare, secondo l’ordinanza, fino all’eliminazione delle cause che, allo stato attuale, ne impediscono il regolare svolgimento in sicurezza nel sito di Capita-Torrecandele. Una collocazione che, va ricordato, nel passato aveva suscitato forti polemiche  e proteste tra gli operatori ambulanti.