Torrenova, rapina ad un supermercato. I Carabinieri recuperano la refurtiva

0
108

Ha dovuto disfarsi della refurtiva per riuscire a sfuggire ai Carabinieri che ormai lo avevano notato.
Così, alla fine, non ha fruttato neppure un euro la rapina messa a segno oggi ai danni del supermercato Cash and Carry di Torrenova.
L’uomo, descritto dai testimoni dall’aspetto giovanile, si è introdotto nel supermercato con il volto coperto da un cappello rosso ed il bavero della maglietta rossa sollevato. Incurante dei presenti è andato direttamente alla cassa e, minacciando la dipendente con un taglierino, ha prelevato tutta la cassa ed è scappato.
Immediatamente è scattato l’allarme e sono giunti sul posto i Carabinieri della compagnia di Sant’Agata Militello che, raccolte le prime testimonianze, hanno provato a ricostruire il percorso del malvivente. Poco dopo, grazie ad una segnalazione, il rapinatore è stato notato in contrada Serro Marzo, nei pressi dell’alveo del torrente Platania.
Aveva tolto gli indumenti che aveva usato per la rapina (cappello e maglietta rossa) ed aveva indossato un’altra maglia. Quindi era intento a forzare la cassa per estrarre i contanti.
Alla vista dei militari, però, ha abbandonato tutto ed è fuggito nelle campagne circostanti facendo perdere le sue tracce. I Carabinieri, comunque, hanno recuperato la cassa e, verificato che tutti i soldi si trovavano all’interno, l’hanno restituita al proprietario del supermercato. I militari stanno visionando le telecamere di una telecamera di sicurezza nel tentativo di risalire ugualmente all’identità del rapinatore.