La cava e la salute nella Valle del Rosmarino

0
125

Una seria minaccia alla salubrità dell’aria respirata dai cittadini, un grave pericolo per la salute delle comunità che risiedono nella valle del Rosmarino. E’ questa la pesante denuncia che viene mossa dopo la riapertura di una delle due cave che insistono nella vallata a ridosso del Torrente Rosmarino. A lanciare il grido d’allarme è il medico condotto di Alcara Li Fusi Biagio Travaglia Cicirello che, proprio in seguito alla riavvio dell’attività estrattiva, dopo anni di stop, ha ripreso la sua battaglia. La gente respira aria e sabbia, ci dice, con gravi ripercussioni per la salute.
biagio travagliaLa sua protesta il dottor Travaglia la conduce sensibilizzando la comunità attraverso internet ed i social network, dove da giorni sta proponendo video e fotografie che testimoniano come le emissioni provenienti dalla cava avvolgano i centri collinari. Già in passato, erano partiti esposti ufficiali alla Procura della Repubblica, all’Asp ed all’ente minerario di Catania ma le risposte non furono affatto soddisfacenti.