Milazzo, fatte brillare bombe in mare

0
336
Morosito

Delicata operazione di sminamento questa mattina nel mare di Milazzo. Gli specialisti del Nucleo S.D.A.I. (Nucleo Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi) della Marina Militare di Augusta, in collaborazione con il personale militare della Capitaneria di Porto di Milazzo, hanno rimosso tre pericolosi ordigni bellici risalenti alla seconda guerra mondiale, individuati nell’area di cantiere in prossimità del molo di sottoflutto del Porto di Milazzo. Le operazioni di rimozione sono durate circa 3 ore, nel corso delle quali, a debita distanza di sicurezza dal litorale e dai mezzi nautici presenti nel tratto di mare interessato, sotto il diretto controllo e vigilanza dei militari ed unità navali intervenute, è stata effettuata la ricognizione del fondale per recuperare gli ordigni, poi rivelatisi tre proiettili del calibro di circa 90 mm risalenti alla 2° guerra mondiale ancora inesplosi con la spoletta inserita. Quindi le bombe, sotto il diretto controllo del Nucleo SDAI, sono state condotte in una zona di mare distante circa 2 miglia dalla costa su un fondale di circa 150 mt., dove sono state fatte brillare.