Capo d’Orlando, “gli sprechi della Provincia”

0
19

Nuovo affondo del sindaco di Capo d’Orlando sulla gestione delle scuole superiori in provincia di Messina. In relazione all’utilizzo dei plessi che ospitano le scuole orlandine  il primo cittadino ha emesso il seguente comunicato stampa:

“Ho sempre ed esclusivamente curato l’interesse dei cittadini Orlandini, e gradirei che lo facessero tutte le Istituzioni. Per questo prendo spunto dalla nota diffusa dalla dirigente dell’ITCG Merendino di Capo d’Orlando,  per rendere noto all’opinione pubblica l’intollerabile stato di fatto ed invitare il Commissario della Provincia dr. Filippo Romano ad agire immediatamente. Ad eccezione del liceo Lucio Piccolo, il cui plesso ospita 30 classi e 683 alunni, con una disponibilità di 34 aule, negli altri istituti, a fronte di 40 classi e 795 alunni, sono disponibili 95 (!) aule.

Ne deriva che 55 di esse sono inutilizzate o utilizzate diversamente.

In dettaglio:

ITCG sede via Andrea Doria: classi  8      –        aule 16

ITCG sede via C. Antica:        classi 11     –        aule 34

IST. Professionale:                  classi   9     –        aule 21

IST. d’Arte:                             classi  12    –        aule 24.

Per risparmiare oltre mezzo milione di euro sarebbe sufficiente trasferire le 9 classi del Professionale nel plesso di via Forno ove a sede l’Istituto d’Arte che ospita 12 classi (per un totale di 21 classi in un plesso con 24 aule disponibili), ed ubicare le 19 classi complessive dell’ITCG nel plesso di c/da santa Lucia che dispone di 21 aule.

Non permetterò a nessuno di continuare a difendere egoismi inutili ed insensati, e sono sicuro di trovare sulla stessa linea il Commissario della Provincia di Messina che, unitamente ai dirigenti delle scuole interessate, convocherò ad una riunione esecutiva fissata per il 10 giugno 2014 alle 11, al Comune di Capo d’Orlando”. 

Morosito