Capo d’Orlando si prepara all’estate

0
145

Le incertezze meteorologiche pare stiano lasciando spazio alle temperature estive e Capo d’Orlando si prepara con gli interventi che dovranno farla trovare pronta all’appuntamento con la stagione balneare.
Proprio in questi giorni sono arrivate le nuove palme washingtonia che troveranno spazio sul lungomare Andrea Doria, nel tratto interessato dalla riqualificazione che prevede anche l’ampliamento della pista ciclabile, quello del marciapiede e l’adeguamento della passeggiata a mare a quella realizzata un anno fa tra il Faro e la via del Fanciullo.
Un appalto di circa duecento mila euro aggiudicato ad una impresa di Sant’Agata Militello che nei giorni scorsi ha avanzato al comune una richiesta di slittamento di un mese dei lavori che dovevano essere ultimati il 31 maggio. Il comune, però, ha accordato solo 10 giorni di sforamento e quindi dall’11 di giugno tutto il lungomare sarà fruibile.
A fine maggio comincerà anche la sistemazione delle docce sulla spiaggia e, dopo l’intervento straordinario di pulizia del litorale di questi giorni, il primo giugno inizierà la pulizia due volte alla settimana (che diverrà quotidiana dal primo luglio). Infine tra poche settimane saranno risistemate anche le palme sul lungomare Ligabue.
Avviati questa settimana anche i lavori per la realizzazione di alcuni interventi di piazza Merendino che ospita il monumento dei caduti. Sono state rimosse due palme danneggiate dal punteruolo rosso e saranno sostituite da altre della specie Washingtonia (resistenti al devastante insetto).
Nella piazza sarà completamente rifatta la pavimentazione, l’illuminazione e verranno collocate nuove panchine ed impiantante un prato sempreverde e delle piante che possano ingentilire non solo la villa ma tutto il quartiere.