I Cantori di Galati e Antonio Smiriglia al concerto del 1°maggio

0
192

Domani, in occasione del Primo Maggio, I Cantori della Tradizione di Galati Mamertino si esibiranno all’Auditorium Parco della Musica di Roma. È un grande traguardo per il coro e per il suo direttore artistico Antonio Smiriglia, vulcanico ambasciatore della musica popolare dei Nebrodi. Il genio e, al tempo stesso, il rigore artistico che Antonio Smiriglia profonde nella diffusione delle tradizioni popolari del comprensorio, lo vedono impegnato su diversi fronti: dalla musica tradizionale religiosa e del lavoro alle nuove canzoni sempre e rigorosamente in siciliano. Sei anni fa Antonio Smiriglia intuisce che il talento naturale canoro di un gruppo di uomini galatesi (etá media 70 anni) può essere ulteriormente educato e indirizzato a costruire una realtá unica (se guardiamo al passato e al presente) nel comprensorio con un coro di voci dai capelli bianchi: i Cantori della Tradizione.
In questi anni il coro si é esibito in molte piazze e ha raccolto vari riconoscimenti in occasione di festival. Nell’ambiente della musica popolare la fama dei Cantori e la curiositá nei loro confronti è cresciuta e così, nello scorso gennaio, é arrivata la telefonata del maestro Ambrogio Sparagna, direttore dell’Auditorium e dell’Orchestra Popolare Italiana e l’invito ad esibirsi nel tempio della musica popolare in occasione del concerto del Primo Maggio.