Domenica 27 il Messina Rally Day

0
67

Parte con sessantasette iscritti il Messina Rally Day la manifestazione organizzata con il concorso dell’Assemblea Regionale Siciliana. La competizione valida per il Campionato Siciliano e per il Trofeo Peugeot Competition, organizzata dalla Scuderia Messina Racing Team in collaborazione con l’AC Peloritano ed il Comune della Città dello Stretto, si appresta ad entrare nella fase clou dell’edizione d’esordio che vivrà il suo primo atto proprio al Municipio messinese e nell’antistante Piazza Unione Europea con le verifiche sportive e tecniche in programma dalle 15.00 alle 19.00 di sabato 26 aprile, poi in serata alle 22.30 la cerimonia di Partenza. Domenica 27 aprile le due prove speciali da percorrere tre volte, quindi alle 17.30 l’arrivo e la premiazione sul palco, sempre in Piazza Unione Europea.

Molti gli equipaggi che per esperienza ed abilità sono accreditati ai vertici della classifica assoluta e di quella delle varie categorie. Un tracciato che ben si addice all’agilità e scorrevolezza delle vetture a due ruote motrici, pertanto molto spettacolo arriverà dalle cinque Super 1600 in elenco ad iniziare dalle Renault Clio dei cefaludesi Marco Runfola e Marco Pollicino, un equipaggio giovane ma dalla provata esperienza, che però dovrà fronteggiare l’accreditata pattuglia messinese dove spiccano i nomi del portacolori Sunbeam Motorsport Salvatore Armaleo che per l’occasione conterà sul perfetto feeling con la figlia Claudia, di Eros Doria e Viviana Martorana per la S.G.B. Rally, l’equipaggio Phoenix formato dal tenace Giovanni Celesti e Carmelo Russo, sulla Fiat Punto sempre Super 1600 ci saranno i portacolori della Scuderia organizzatrice Giuseppe Alioto e Nicola Mangano. A domare la potenza della Mitsubishi EVO X a trazione integrale dovranno pensarci gli alfieri T.M. Racing Angelo Di Dio e Giovanni Vinci. Mentre altra categoria in lotta per i vertici assoluti sarà la R3 dove figurano le Renault New Clio del sempre più promettente Giuseppe Arena, di Ivan Vercelli sempre più a suo agio come pilota dopo un’ottima carriera da navigatore, di Filippo Caminiti e Santino Trifirò, quest’ultimo navigato da Gaetano Abate impegnato anche nel Trofeo Suzuki al fianco di Sergio Denaro. Impervio ogni pronostico anche in gruppo A dove il driver di San Piero Patti Giuseppe Schepisi con l’inseparabile Renault Clio Williams vorrà riscattarsi dalla sfortuna che lo ha perseguitato al Rally Torri Saracene, ma sulla sua strada incontrerà avversari come Maurizio Foti su vettura gemella, Maurizio Rizzo sulla versione RS della Clio e Letterio Mondello con la Peugeot 206. Nella classe A6 se il giovane pattese Antonino Segreto mirerà ad un nuovo successo con la Peugeot 106 1.6 16V, come Marcello Rizzo e Paolo Fragale, un attacco alla categoria arriverà certamente dall’esperienza di Bruno Briguglio e Maurizio Messina per la prima volta sulla Citroen Saxo VTS nei colori New Turbomark, stessa vettura per l’appassionato driver di Sant’Angelo di Brolo Antonino Piccione. Confermata la scelta del trapanese Fabio Bologna della Peugeot 106 Kit di nuovo con Antonio Pittella, in cerca di riscatto dopo la sfortuna che lo ha rallentato al “Torri Saracene”. Per il gruppo N due ruote motrici sfide riservate alle Renault Clio, con cui tra gli altri si fronteggeranno Giovanni Lo Schiavo, alla sua seconda gara con la Clio, Tindaro Previti passato alla brillante vettura francese, l’esperto Nunzio Longo ed il tenace agrigentino Dino Nucci. Unico equipaggio in rosa nella classe 1400 quello della Scuderia organizzatrice formato dalla sempre più decisa Gemma Amendolia navigata da Anna Maria Pittari su MG Rover ZR. Sfide annunciate anche in gruppo Racing Start, la categoria per le vetture strettamente di serie, dove sarà l’esperto Massimo Cambria, Vice Presidente della Commissione Rally dell’ACI a navigare Nicola Venuto sulla Peugeot 207 Turbo, su vettura gemella ci sarà il messinese Nicolò Samarelli e su Renault Clio RS Eugenio Bagnato. Info su www.scuderiamessinaracingteam.it .