Autodemolizione abusiva sequestrata ad Acquedolci

0
358
Morosito

I Carabinieri della compagnia di Santo Stefano Camastra hanno messo i sigilli  ad un area di 19 mila metri quadrati, in località Furiano, in territorio di Acquedolci. L’area era adibita a deposito abusivo e centro demolizioni non autorizzato di autoveicoli. Il titolare dell’attività, un cinquantacinquenne di Acquedolci, è stato denunciato per gestione dei rifiuti non autorizzata, abusivismo edilizio, abusiva occupazione di spazio demaniale e inosservanza dei limiti alla proprietà privata. Il controllo da parte dei militari dell’arma, intervenuti insieme al personale dell’ARPA e dell’ASP, ha permesso di accertare come l’attività di demolizioni fosse completamente abusiva. I Carabinieri hanno constatato la presenza di mille carcasse circa di autoveicoli e di vario materiale inquinante e pericoloso, come pneumatici, parti meccaniche contaminate da oli esausti ed idrocarburi, resti carbonizzati di materiale plastico e scarti provenienti dalla demolizione di fabbricati. Inoltre, gli accertamenti catastali condotti dai militari dell’arma di Santo Stefano di Camastra, al Comando del capitano Michele Laghi, con l’ausilio dell’ufficio tecnico del comune di Acquedolci, hanno permesso di evidenziare che circa 6 mila metri quadrati dell’area sequestrata appartengono al demanio fluviale su cui è stato costruito abusivamente un fabbricato a tre livelli, adibito ad officina privata nonché abitazione del titolare. Nella stessa area, infine, i militari hanno segnalato anche la presenza di suini senza marchio identificativo e chiuso in una porcilaia abusiva. Il blitz dei militari dell’arma è scattato nella mattinata di Mercoledì, mentre la stessa sera di Mercoledì, è stato messo in onda dal noto tg satirico di Canale 5 “Striscia La Notizia”, un servizio che denunciava la presenza dell’insediamento abusivo mostrando le immagini  dell’  attività di demolizione d’autoveicoli.

discarica acquedolci 3 discarica acquedolci2 discarica acquedolci1