Serie D, solo un pari per il Città di Messina

0
25

Solamente un pari 1 a 1, per il Città di Messina contro il Rende che al Giovanni Celeste ha giocato in anticipo la 14^ di ritorno del campionato di serie D. Padroni di casa in vantaggio al 43’ con Cammaroto, il pari dei calabresi arriva all’85’ con Pignatta su calcio di rigore. Con questo risultato la formazione di  Gianfranco Laganà non riesce a migliorare la propria classifica ma tiene bloccato il Rende in piena zona play out. E domani per completare la giornata anche le altre due messinesi, Orlandina e Due Torri sono attese da gare molto delicate.  La formazione di Angelo Galfano scende in campo a Vibo Valentia contro una squadra che attualmente è nell’ultimo posto play out. La Vibonese è formazione che ha dimostrato di non meritare la posizione attuale: squadra ben organizzata e sicuramente partita con altri obiettivi. Così come l’Orlandina che però ora deve giocare con il coltello tra i denti per difendere la categoria. Diego Provesi di Treviglio sarà il direttore di gara. Ritorna a giocare, dopo due trasferte consecutive all’Enzo Vasi, il Due Torri, ma lo farà in un testa coda, un derby siciliano da far tremare le vene ai polsi. Contro l’Akragas seconda forza del torneo, infatti, la formazione di Antonio Alacqua si gioca le ultime chance di difendere la migliore posizione della griglia spareggi salvezza. Non sarà facile disporre dell’avversario che fino ad oggi, malgrado il primo posto sia ormai di proprietà del Savoia, non ha regalato nulla a nessuno. Arbitrerà Luca Bianchini di Cesena.