Poz: “A Trapani per vincere”

0
23

La conferenza che anticipa l’ultimo derby siciliano di Adecco Gold, almeno per quanto concerne la stagione regolare, si è svolta in un clima assolutamente tranquillo in casa Upea. Coach Gianmarco Pozzecco e Andrea Benevelli nella sala stampa “Di Noto” del PalaFantozzi concordano sull’importanza di queste ultime tre gare dell’Orlandina, ma allo stesso tempo sulla serenità data da una stagione positiva sotto tutti gli aspetti.

«Un calo di tensione dopo Trento? Assolutamente no – ha esordito coach Pozzecco – mi fido dei miei ragazzi e so come si sono allenati tutta la settimana. Sicuramente preparare la gara di domenica scorsa è stato più semplice a livello mentale perché affrontavamo la capolista, ma domenica è un derby e sarà sicuramente una gara altrettanto difficile». Trapani tra le mura amiche ha dimostrato di essere un osso duro per qualsiasi formazione, inoltre, questo è un match che può nascondere diverse insidie. «A tre gare dalla fine della regular season ci giochiamo un posto importante nella griglia playoff – conclude Pozzecco – Dovremo stare molto attenti e non sbagliare l’approccio alla gara. Sono sicuro però che i miei ragazzi usciranno dagli spogliatoi come contro Trento e che Trapani troverà un’Orlandina solida».

Andrea Benevelli è tornato disponibile la scorsa settimana per la gara contro Trento, con il suo rientro la rotazione di coach Pozzecco sotto le plance può considerarsi completa. «Sicuramente è importante per il coach e per la squadra avere tutti gli uomini a disposizione – ha esordito il lungo orlandino – dovesse succedere qualcosa, qualche piccolo problema o una serata storta al tiro di qualcuno, ci sono altri tre giocatori che posso fare bene. Le mie sensazioni sul finale di stagione sono ottime – continua Benevelli – si  respira un’atmosfera diversa rispetto allo scorso anno dovuta soprattutto alle vittorie, ma certamente il merito va anche all’ambiente che si è creato in città». I playoff incombono, ma la griglia non è ancora definita: «Sono tutte squadre forti, ma prima di fare calcoli dobbiamo concentrarci e pensare solo a fare bene. Alla fine vedremo in che posizione siamo e chi ci toccherà affrontare. Nei playoff il fattore campo sarà molto importante – conclude il pesarese – ma siamo comunque soddisfatti a prescindere dalla come finirà la stagione regolare, stiamo facendo un ottimo».

 

Morosito