Rame rubato, condannato ventiquattrenne santagatese

0
76

Si è concluso con la condanna a 10 mesi di reclusione, pensa sospesa, e 1500 euro di multa il rito abbreviato a carico del 24enne Carmelo Alessio Ferretta, arrestato lo scorso 8 Febbraio dagli agenti della Polizia Stradale di Sant’Agata Militello perché sorpreso a bruciare un consistente quantitativo di cavi di rame. Il giovane è stato condannato per ricettazione, visto che i cavi rinvenuti dalla stradale, circa due tonnellate, risultavano rubati dagli impianti dell’autostrada a 20 Messina – Palermo. Ferretta è stato invece assolto, perché il fatto non costituisce reato, per l’altro capo d’imputazione, combustione illecita di rifiuti. Insieme al giovane santagatese fu arrestato anche Antonio Miraglia Fagiano, 53 anni di Santo Stefano di Camastra. Per lui l’avvocato di fiducia, Salvatore Caputo, ha chiesto la celebrazione dell’abbreviato condizionato all’ascolto della testimonianza dello stesso Ferretta. L’udienza a suo carico si terrà il prossimo 8 Aprile. A Miraglia Fagiano è inoltre contestato anche il porto abusivo di un coltello a serramanico 

Morosito