Barcellona P.G. Consiglio – Amministrazione: scontro frontale.

0
70

Un consiglio Comunale i cui strascichi polemici sono destinati a lasciare il segno. A caratterizzare la seduta di ieri sera, nell’aula consiliare del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto, l’attacco frontale sferrato dai Consiglieri all’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Maria Teresa Collica. Al primo cittadino, il Consigliere Giuseppe Imbesi ha chiesto di procedere al riazzeramento della sua Giunta e la costituzione di una nuova squadra di governo in tempi brevi. In caso contrario, lo stesso si è detto pronto a farsi promotore di una sfiducia al sindaco. Attacchi all’Amministrazione giungono anche dagli scranni del Pd. Orazio Calamuneri ha chiesto lumi sulla mancata risposta all’interrogazione di 24 consiglieri comunali, i quali chiedevano chiarimenti sulla mancata restituzione di oltre 860 mila euro per il patto di stabilità. Il consigliere Calamuneri ha annunciato che il Pd chiederà la sfiducia dell’esecutivo in carica ed ha attaccato in particolare l’Assessore David Bongiovanni, il quale ha replicato affermando che quanto a lui contestato sulla mancata restituzione delle somme non è riconducibile né a lui, né ad altri esponenti dell’Amministrazione Comunale. Durante la seduta del civico consesso, inoltre, il Consigliere Carmelo Cutugno ha elencato le criticità che andrebbero affrontate prioritariamente, ovvero la situazione dei lavoratori Dusty e delle lavoratrici degli asili nido ed anche quella relativa al cimitero. Presenti al Consiglio Comunale anche i rappresentanti dell’Associazione Giovanile “La Fenice” che hanno tenuto un sit in di protesta pacifico per chiedere l’assegnazione di una sede. Intanto, nella tarda mattinata di oggi, il Presidente del Consiglio, Angelo Paride Pino, ha diramato la seguente nota (che riportiamo integralmente), attraverso la quale attacca l’Assessore Bongiovanni e l’Amministrazione Comunale: “Con le sue dichiarazioni, l’assessore Bongiovanni Davide nel Consiglio Comunale del 31.03.2014 ha dimostrato di non conoscere il rispetto dei ruoli in politica, offendendo con parole che non gli fanno onore il Consiglio Comunale che, ricordo, è l’Organo Istituzionale eletto dai cittadini. Mi auguro che l’assessore, si renda conto, che le critiche politiche, senza offese personali, sianopiù che legittime in democrazia, anzi, devono servire da stimolo a dare di più per il bene della collettività. Anche le dichiarazioni del consigliere Bonansinga, che ha chiesto l’azzeramento della Giunta, confermano come l’attuale situazione amministrativa della Giunta Collica sia inadeguata a fronteggiare la gravità della situazione generale in cui versa la nostra città, per cui nel difendere il ruolo e le prerogative del Consiglio Comunale, mi permetto di consigliare all’attuale Amministrazione un cambio di passo, tale, da poter dare alla nostra città le risposte necessarie. Mi congratulo con tutti i colleghi consiglieri per il lavoro di controllo che quotidianamente svolgono all’interno dell’Ente, finalizzato al bene della nostra Comunità”.