Capo Calavà, l’allarme dei lavoratori stagionali

0
46
Morosito

E’ diventato purtroppo un appuntamento fisso l’allarme lanciato di lavoratori stagionali del villaggio vacanze Capo Calavà di Gioiosa Marea. Come un anno fa affiora la preoccupazione. Così Giuseppe Sidoti, Antonio Pandolfino, Ermanno Cucuzza, Salvatore Pacini e Giuseppe Presti hanno scritto al sindaco di Gioiosa Marea Eduardo Spinella per chiedere un suo intervento. “La stagione estiva è alle porte e, visto quanto successo l’anno scorso, non c’è nulla che faccia presagire buone notizie”. “Chiediamo al Sindaco Spinella – scrivono ancora gli stagionali – di intervenire fermamente con qualsiasi mezzo lecito per aiutare tanti concittadini che rischiano di finire in mezzo ad una strada, con tutte le conseguenze che si possono immaginare”.
Sono un centinaio i lavoratori stagionali, in gran parte residenti a Gioiosa Marea, impiegati del villaggio vacanze Capo Calavà. I problemi sono sorti dopo il passaggio di gestione al gruppo nazionale Orovacanze. Già l’anno scorso la nuova gestione aveva contattato un’agenzia interinale per assumere nuovo personale, provocando la presa di posizione dei sindacati che avevano contattato l’amministrazione e anche la prefettura di Messina.
Adesso, a quanto pare, la storia si ripete