Brolo, in campo Ettore Salpietro?

0
117

Il governo regionale ha deciso che le amministrative nei 32 comuni della Sicilia interessate dal voto si terranno in contemporanea con le elezioni europee, domenica 25 maggio. Mancano due mesi quindi alla scadenza elettorale e gli 11 comuni messinesi chiamati a rinnovare sindaco e consigli comunali sono in fibrillazione. A Brolo la situazione più incerta dopo il terremoto politico giudiziario che ha sconvolto il comune con l’inchiesta sui mutui. Alla fine potrebbero essere tre gli schieramenti in campo, anche se, al momento, l’unica conferma sui candidati sindaco riguarda Irene Ricciardello, capogruppo uscente della minoranza consiliare. Sul nome della Ricciardello hanno raggiunto l’intesa gli ex consiglieri di opposizione mentre contatti sono in corso con altri gruppi politici. Per il resto, il gruppo che comprende l’ex maggioranza e l’amministrazione uscente non ha ancora sciolto le riserve. Si lavora sottotraccia per l’identikit del candidato sindaco che potrebbe anche essere l’ex vicesindaco Enzo Di Luca. Una terza aggregazione punta ad unire il resto dei movimenti politici nati con l’obiettivo di essere parte attiva nella campagna elettorale, dai grillini a “Cambia Menti” a “Cambiamo Brolo dal basso” . Nessun rapporto col passato e ricambio generazionale a 360 gradi la strada maestra sui cui trattano i diversi gruppi e che avrebbero individuato nell’ingegnere  nucleare  Ettore Salpietro, direttore dell’Efda di Monaco di Baviera, il candidato sindaco da presentare agli elettori. Ma tutti gli scenari sono ancora possibili.