Sant’Angelo di Brolo, Vigili Urbani nel mirino della malavita

0
33

Sette cartucce calibro 7,65. Una per ogni agente in servizio presso il corpo di polizia municipale. E’ il rituale macabro che ha accompagnato l’ennesima intimidazione ai danni dei Vigili Urbani di Sant’Angelo di Brolo. Una vicenda che un precedente analogo, avvenuto quattro anni fa e preceduta, questa volta dal danneggiamento delle gomme delle auto di servizio, squarciate a fine febbraio.
Così, la scorsa settimana, mentre tutto il personale della Polizia Municipale si trovava in servizio per la sfilata di Carnevale, qualcuno è riuscito a depositare negli uffici le munizioni.
Un rinvenimento che provoca sconcerto e che ha già portato i Carabinieri ad un giro di vite nei controlli con numerosi servizi speciali sul territorio ed una serie di posti di blocco che hanno interessato il centro urbano.
Le indagini non tralasciano alcuna pista. Si va dall’ipotesi di vendette contro i Vigili Urbani, a quella di “segnali” contro l’amministrazione per alcune scelte contestate in materia di viabilità. Da non escludere neppure eventuali messaggi trasversali alla vigilia dell’arrivo di fondi pubblici per appalti contro il dissesto idrogeologico.