Usura, udienza preliminare per Pecunia 2

0
93
Morosito

Approda domani al primo vaglio giudiziario la vicenda che il 13 settembre portò all’esecuzione di un arresto e ad un provvedimento di divieto di dimora per una storia di usura. Di fronte al Gup si celebra l’udienza preliminare per Paolino Sottile, 56 anni di Capo d’Orlando, attualmente ai domiciliari (difeso dagli avvocati Decimo Lo Presti e Carmelo Occhiuto) e per Marcello Restifo Olivera, all’epoca dei fatti direttore dell’ufficio  postale orlandino (difeso dagli avvocati Giuseppe Lo Presti e Giosuè Giardina).
La novità più importante riguarda le richieste di costituzione di parte civile presentate da due delle vittime individuate nel corso dell’inchiesta dalla Polizia di Capo d’Orlando. Si tratta di Antonino Balleriano e Cono Mancari, entrambi imprenditori. La terza richiesta è quella presentata dall’Acio, la prima associazione antiracket nata in Italia.