Barcellona, sequestrati i beni di Santo Bonanno

0
28
Morosito

I Carabinieri hanno sequestrato beni mobili e immobili nei confronti dell’imprenditore Santi Bonanno, in carcere dal febbraio 2013 per concorso esterno in associazione mafiosa.
Il sequestro ha interessato aziende attive nel settore del movimento terra, azioni e rapporti di credito, altri beni mobili e immobili per un valore complessivo di cinque milioni di euro.
L’indagine patrimoniale svolta dai Carabinieri del Ros ha documentato, sottolineano gli investigatori, come l’attività imprenditoriale esercitata da Bonanno nel settore della realizzazione di opere di rilevanza pubblica fosse strettamente connessa agli interessi criminali della mafia. In particolare di quelli della famiglia mafiosa di Barcellona Pozzo di Gotto e, in particolare, dell’articolazione denominata “dei Mazzaroti”.