Upea, sabato in campo a Napoli

0
24
Morosito

L’imminente chiusura del mercato ha attirato su di sé oggi molte delle attenzioni dei giornalisti nella sala stampa “Di Noto”, mancano, infatti, sole 24 ore alla chiusura definitiva. Domani, però, è anche vigilia di gara, la squadra sabato sera alle 20.30 affronterà Napoli al PalaBarbuto, e a presenziare la conferenza pre partita sono coach e ds dell’Upea.

«Quella in Campani è sicuramente una trasferta da prendere con le molle – ha esordito Gianmarco Pozzecco nella conferenza stampa pre gara – sono contento di rivedere Cefarelli che è un bravissimo ragazzo, mi auguro che giochi bene, ma che perda la gara (ride, ndr). Anche in questa settimana non siamo riusciti ad allenarci come volevamo, anche Ciri si è fatto male ieri, non ha nulla di grave, ma si è dovuto fermare. Napoli ha un roster importante, giocatori come Brkic, Weaver, Cefa o Ceron potrebbero essere in ben altra posizione in classifica. Io – continua il coach dell’Upea – sono comunque abbastanza sereno. La mia squadra non si è fatta mai condizionare da quello che succedeva altrove. Quando abbiamo perso, lo abbiamo fatto perché eravamo stanchi o abbiamo tirato male, o comunque per degli episodi, qualche volta può capitare che perdi. Questa squadra, però, ha sempre provato a giocare la sua pallacanestro». A chi lo incalza sul mercato, Poz risponde così: «Non sono mai stato preoccupato per la rotazione corta, penso di essere quello meno preoccupato. Abbiamo sempre ovviato a qualsiasi difficoltà in maniera egregia, in qualsiasi caso sono contento dei miei».

Il Direttore Sportivo dell’Orlandina Giuseppe Sindoni, oggi a fianco di coach Pozzecco in conferenza, fa chiarezza sulla situazione mercato dell’Upea: «Siamo sul mercato dalla partenza di Cefarelli, con l’arrivo di Mays siamo la squadra con il record migliore del campionato. Il roster a disposizione del nostro allenatore è stato sottovalutato in precampionato e probabilmente qualche operatore della stampa locale continua a sottovalutarlo nonostante i risultati. Abbiamo la volontà di migliorare la squadra perché dopo la partenza di Cefarelli e l’infortunio di Andrea anche numericamente occorre aggiungere un elemento. Ma è giusto ricordare – continua Sindoni –  che siamo tra le prime del campionato e ci siamo qualificati per le Final Six con questi giocatori, un gruppo fantastico da tutelare. Proprio per questa ragione stiamo valutando bene cercando di non inserire giocatori che stravolgano i nostri assetti. L’idea è quella di inserire un giocatore che possa occupare molteplici ruoli. Alcuni nomi che circolano – conclude il Ds – sono veritieri, come Biligha e Ghiacci, altri un po’ meno, entro domani pomeriggio comunque si saprà qualcosa in più».