Capo d’Orlando, il doposcuola lo garantisce il Comune

0
35

Doposcuola in biblioteca. Una iniziativa rivolta ai giovani ma soprattutto alle loro famiglie che potranno far recuperare alcune materie scolastiche ai propri figli risparmiando sulle lezioni private.  È una iniziativa indirizzata ai ragazzi delle scuole superiori di Capo d’Orlando (all’inizio saranno 60) che necessitano di recuperare lacune scolastiche. Un progetto che nella prima fase sperimentale avrà una durata di tre mesi con inizio tra qualche settimana marzo e conclusione fine maggio 2014. Il referente del progetto è Carlo Sapone, impiegato del comune paladino che lo porterà avanti insieme agli operatori che provvederanno materialmente al doposcuola e che saranno, oltre al coordinatore, alcuni docenti tutor, con abilitazione all’insegnamento e con adeguata esperienza professionale. L’attività di recupero, rivolta prioritariamente agli studenti appartenenti a nuclei familiari a basso reddito sarà articolata per gruppi di livello ed oltre a prevedere il sostegno da parte di un “docente tutor” compendia il supporto reciproco del gruppo di appartenenza sia nell’esecuzione dei compiti sia con interazione individuale per favorire il recupero delle abilità di base, migliorare l’organizzazione spazio-temporale, incentivare l’abitudine all’ascolto ed all’applicazione nello studi.

Morosito