Brolo, se i conti non tornano

0
25

Più di una miccia è stata accesa e Brolo è una polveriera pronta ad esplodere. L’inchiesta sui mutui fantasma ha mille sfaccettature, mille aspetti che la Procura sta vagliando ormai da diversi mesi. Uno di questi è collegato alla recente pubblicazione delle indennità di quasi tutti gli amministratori e dei contributi alle società di pallavolo. Pubblicazione che ha scatenato una ridda di polemiche e reazioni. I resoconti di indennità e contributi sembrano autentici, ma ci sono delle anomalie che è giusto sottolineare. Nei tabulati di qualche amministratore mancano all’appello intere annualità. Com’è possibile? E ancora: spesso la causale del versamento  effettuato non coincide con il titolo di pagamento. Perché? Una svista o un errore voluto? L’ex Vicesindaco Carmelo Gentile, che è stato anche assessore della prima giunta Messina, ha percepito nel periodo dal 2007 all’agosto 2013 circa 92mila euro, poco più di 1100 euro al mese, in linea con le indennità che gli spettavano. Ma anche in questo caso non mancano le anomalie: perché nella tabella della causale è riportato “pagamento affitto”  e nel titolo di pagamento c’è il chiaro riferimento al “pagamento delle indennità”? Anomalie: sono tante, tantissime in una storia parecchio ingarbugliata. Nei contributi alla società di pallavolo risultano 188mila euro erogati dal comune per l’anno 2010 e 170mila per l’anno 2011. Al contrario, nei conti della società risultano incassati 115mila euro per il 2010 e 140mila per il 2011. In due anni mancherebbero quindi all’appello poco più di 100mila euro. Conti che non tornano. Anomalie nel mare magnum dei soldi che entravano e uscivano dal comune di Brolo.
Anomalia come quella della lettera senza risposta da 45 giorni del commissario Musolino con cui chiede al governatore Crocetta di nominare un subcommissario per le necessarie verifiche contabili. Verifiche difficili da fare fin quando all’ufficio ragioneria siede il responsabile, ragioniere Arasi, indagato nell’inchiesta sui mutui. A questo proposito il deputato regionale del Nuovo Centro Destra Nino Germanà ha presentato una interrogazione per chiedere al presidente Crocetta il motivo del ritardo nella risposta. Ritardi e anomalie dentro il mare dell’inchiesta che sta allagando Brolo.