Operazione “Indennizzo”, ricorso inammissibile per due medici

0
88
Morosito

Per la Cassazione il ricorso è inammissibile. Questo il responso in merito all’iniziativa della procura della repubblica di Barcellona in relazione alle imputazioni a carico dei due medici, Giuseppe Milone, difeso dagli avvocati, Paolo Pino e Giusi Rivoli e Claudio Aliberti, difeso dall’avvocato Pinuccio Calabrò. I due sono indagati nell’operazione “Indennizzo”, l’inchiesta sulla frode alle assicurazioni attraverso falsi incidenti stradali. La procura aveva presentato ricorso in Cassazione contro l’ordinanza del tribunale del riesame di Messina del 26 settembre 2013 che aveva annullato le misure cautelari emesse nei confronti dei medici, escludendo i gravi indizi di colpevolezza. Sempre in cassazione, per il 12 marzo, è fissato il ricorso riguardante un altro medico, Bernardino Salamone; anche nei suoi confronti si è espresso il tribunale del riesame, annullando l’ordinanza di custodia cautelare.