Sant’Agata Militello, blitz del commissario dell’Asp in ospedale

0
120
Morosito

Visita a sorpresa del neo commissario dell’Asp 5 di Messina Giovanni Migliore all’ospedale di Sant’Agata Militello a meno di due mesi dal suo insediamento. Un sopralluogo per toccare con mano le criticità del punto ospedaliero e conoscere le esigenze reali del territorio. Migliore, dopo un primo giro nei vari reparti dell’ospedale, ha visitato anche l’ala ristrutturata del nosocomio che attualmente ospita il Pta. Secondo il neo commissario  bisogna operare in termini di servizi attraverso una logica di rete territoriale. “Il nostro obiettivo – ha detto Migliore – è mettere in rete tutte le professionalità operanti sul territorio.  Intendiamo attuare – ha proseguito il commissario – una filosofia di bacino attraverso la quale rispondere alle esigenze di salute del territorio stesso. Bisogna attuare una politica di ospedale distribuito, rivolta all’abbandono del concetto classico di  posti letto per soddisfare le richieste del’utenza”.  Il neo commissario sollecitato da una nota della Cisl, non si sbilancia sull’ipotesi di trasferimento degli uffici amministrativi nei nuovi locali del Pta. Per il commissario dell’Asp 5, “i Pta rappresentano il momento più adatto per risolvere gran parte delle problematiche . A Sant’Agata le strutture saranno impegnate nel modo più funzionale per l’utenza”. La Cisl, dal canto suo, ribadisce l’importanza di trasferire tutti gli ambulatori nella sede del Pta e di lasciare gli uffici amministrativi nell’attuale sede di Via Catania.

di Teresa Sanfilippo