Litorale Ponente, 270 imprese in gara

0
47

Sono 270 le imprese che hanno partecipato alla gara di appalto per la riqualificazione del litorale di Ponente a Milazzo bandita dall’Urega dopo il via libera del Comune all’intervento di sistemazione del litorale ed in particolare della zona del Tono. Gli uffici adesso inizieranno la verifica delle offerte e nel giro di un paio di settimane procederanno all’aggiudicazione dei lavori. Nel decreto regionale infatti si fissano dei tempi perentori per quel che concerne l’inizio dei lavori – 6 mesi dalla notifica del provvedimento stesso – mentre dal momento dell’apertura del cantiere le opere dovranno essere completate entro 365 giorni dalla consegna e comunque entro il 31 dicembre 2015 il progetto dovrà essere ultimato e collaudato, sia dal punto di vista tecnico che amministrativo.  Si opererà col sistema dei lotti funzionali a partire dal Tono che è la zona che indubbiamente necessita di maggiore attenzione. Si prevede la sistemazione di tutto quel tratto sino alla Ngonia, che sarà riportato su un unico piano, saranno realizzate le discese a mare, sistemati i parcheggi e poi si interverrà anche nella zona di San Giovanni.  “Faremo tutto ciò che sarà possibile – aggiunge il sindaco – e credo che anche sui tempi voglio essere ottimista perché l’assessorato regionale al Territorio ed Ambiente ha fissato una sorta di cronoprogramma che va rispettato: dalla gara d’appalto alla consegna dei lavori, alla loro ultimazione. Tempi che dovrebbero consentirci di effettuare l’intervento progettuale entro la fine del 2015. Sono soddisfatto perché questo decreto completa una istruttoria di due anni nel corso dei quali si è rischiato di perdere anche questa tranche di finanziamento. Una vicenda quella del lungomare di Ponente che tutti i cittadini conoscono e che solo la determinazione di questa Amministrazione ha permesso di portare a questo punto”