Trasporto disabili, la Cgil attacca

0
14
Morosito

Tengono banco le polemiche sul servizio di trasporto ed assistenza disabili a Messina e provincia. La funzione pubblica della Cgil sferra un nuovo attacco: “Il commissario Romano prenda in mano la situazione, la Provincia ha cercato di mettere i genitori contro i sindacati e non ha risposto alle nostre domande su come intende integrare e garantire un servizio del tutto insufficiente”. Così Clara Crocé, segretaria della Fp Cgil, commenta l’esito dell’ennesimo incontro che si è svolto alla Provincia per discutere delle croniche inefficienze del servizio di trasporto e assistenza disabili nelle scuole superiori di Messina e Provincia. Per la Crocé, l’ing. Carditello, autore dei bandi “incriminati” «avrebbe fatto meno danno se anziché fare di testa propria avesse effettuato un copia e incolla delle gare realizzate nelle altre province siciliane per il medesimo servizio». La sindacalista stigmatizza l’atteggiamento assunto dallo stesso Carditello nei confronti della FP CGIL: «Evidentemente – commenta la Crocé – non sapendo cosa rispondere alle nostre domande, Carditello ha preferito trincerarsi dietro un immotivato silenzio, affermando solo che non vuole dare spiegazione ai sindacati». Gli interrogativi rivolti dalla FP CGIL riguardano le modalità con cui la Provincia intende integrare il servizio e come vuole garantirne la prosecuzione fino a maggio, dopo cioè che scadrà il bando in corso. I punti critici sollevati dal sindacato sono le discutibili modalità organizzative del personale imposte dal bando, l’assistenza non garantita su pulmini che spesso si rivelano inadatti allo svolgimento del servizio e l’assistenza insufficiente anche durante l’orario di lezione. Per tutte queste ragioni, il sindacato giudica assolutamente inammissibile e privo di ogni logica il comportamento di palazzo dei Leoni ed invoca quindi l’intervento del commissario Romano e lo invita a prendere in mano la situazione che ogni giorno sta mettendo a dura prova lavoratori, ragazzi e le loro famiglie.