Sant’Agata Militello. certa politica e certa informazione

0
59

Sulle accuse di immobilismo mosse all’amministrazione comunale di Sant’Agata Militello da parte della maggioranza-opposizione e, da ultimo anche dalla Cisl, interviene adesso, in difesa della giunta Sottile, il coordinatore del partito democratico santagatese Vincenzo Canonico. Riportiamo, di seguito, il comunicato del Pd con, in calce, un nostro commento:
“Ancora attacchi gratuiti e strumentali di certi organi di informazione nei confronti dell’Amministrazione comunale di Sant’Agata. Ogni scusa è buona per dare addosso a chi da pochi mesi è stato democraticamente scelto per governare la città di Sant’Agata e cambiare pagina rispetto ad un sistema di potere tanto osannato dai media e nella rete ma bocciato sonoramente dai cittadini. Un comunicato della Filca-Cisl di Messina, a firma del responsabile, Giuseppe Famiano, ha denunciato  lo stallo di diverse opere pubbliche che potrebbero dare un sollievo all’edilizia della zona tirrenica e nebroidea.Annunci e parole al vento dei politici di turno sono ormai superflue  – dichiara la Cisl – È arrivato il momento di cambiare il volto di  S. Agata di Militello, di ridare occupazione e speranza a tanti lavoratori.  C’è bisogno di meno immobilismo e litigi e di una fattiva collaborazione politica tra amministrazione comunale e gruppo d’opposizione per la crescita di Sant’Agata. Lasciate da parte le beghe e lavorate insieme – conclude il segretario provinciale della Filca – per dare risposte concrete a tutte quelle famiglie che vivono giornalmente il dramma della disoccupazione e della precarietà”. A fronte della sacrosanta presa di posizione da parte del Sindacato, che fa specifico riferimento ai litigi ed alle beghe con cui l’opposizione consiliare sta tentando in tutti i modi di rallentare l’azione Amministrativa del Sindaco Sottile, auspicando che si lavori insieme per dare risposte concrete alle famiglie, i soliti giornali online e qualche quotidiano, il cui corrispondente ha non pochi conflitti di interessi, hanno colto la palla al balzo per puntare l’indice contro l’Amministrazione. Ma sotto accusa non può essere chi in soli sei mesi sta riuscendo miracolosamente a regolarizzare e rimettere in moto opere in stato comatoso o chi si trova quotidianamente alle prese con una struttura comunale che tarda a recepire le nuove priorità dell’amministrazione, che ha deciso di mettere al centro della propria azione amministrativa gli interessi della comunità e che risulta interessata, soprattutto, ad opere che possano creare occupazione e migliorare le condizioni e la qualità di vita delle famiglie, piuttosto che proseguire in un’opera di cementificazione selvaggia o sperperare denaro pubblico in opere quasi inutili che servono prevalentemente a riempiere le tasche dei professionisti di regime. Alla Filca Cisl un plauso per avere accesso i riflettori sulle opere pubbliche di Sant’Agata e per avere rivendicato il diritto a fatti e non parole, ma anche un piccolo appunto per avere in questi anni abdicato al ruolo del sindacato di osservatorio sulla legalità e, in qualche modo, consentito che tante opere pubbliche si siano potute incancrenire per gli ingiustificati ritardi e le evidenti irregolarità. Ma non è mai troppo tardi. Il PD si farà promotore di un tavolo con le altre forze politiche e con le parti sociali per la costituzione di un osservatorio permanente che possa vigilare sulle opere pubbliche e fungere da stimolo per la risoluzione delle tante criticità che ne stanno rallentando l’iter.   

                                                                                                                            PD Sant’Agata

                                                                                                      Il Coordinatore Vincenzo Canonico

E’ davvero sconcertante leggere nel comunicato del Pd di Sant’Agata Militello di “attacchi gratuiti e strumentali di certi organi di informazione nei confronti dell’Amministrazione comunale”. E ancora “i soliti giornali online e qualche quotidiano, il cui corrispondente ha non pochi conflitti di interessi, hanno colto la palla al balzo per puntare l’indice contro l’Amministrazione”. Da una forza di governo come il partito democratico ci aspetteremmo ben altra maturità politica e non attacchi indiscriminati agli organi di informazione sullo stile “grillino”. Gradiremmo conoscere i nomi di “certi organi di informazione” e dei “soliti giornali on line e qualche quotidiano” in modo da aiutare il Pd di Sant’Agata ad esporli al pubblico ludibrio. Onde evitare equivoci, la testata che mi pregio di dirigere ha solo dato spazio alla maggioranza ed alla Cisl riguardo le rimostranze di natura politica che hanno rispettivamente avanzato all’amministrazione comunale. Allo stesso modo, è stato dato modo all’amministrazione, e adesso anche al Pd, di esporre le proprie ragioni. Tra l’altro, proprio in coincidenza con il comunicato della Cisl, è stata trasmessa una intervista nel tg e come approfondimento (9 minuti) al Sindaco Carmelo Sottile. Cosa centrano “gli organi di informazione” con le critiche politiche mosse all’amministrazione dai consiglieri comunali o dai sindacati? Ci dica, il partito democratico di Sant’Agata Militello, come dovremmo comportarci: cassare, censurare preventivante i comunicati e le iniziative politiche contrarie all’amministrazione santagatese? Ce lo faccia sapere, siamo in fremente attesa. Ma non garantiamo di poter seguire le sue indicazioni.

Giuseppe Pintaudi