Calvani rivitalizza la Sigma

0
36
Morosito

Non ci poteva essere debutto più bello per Coach Marco Calvani, in un PalAlberti ribollente di entusiasmo e decibel i giallorossi domano la Centrale del Latte Brescia.
Il primo possesso è marchiato Sigma Barcellona così come il primo canestro del match ad opera di Fantoni. Brescia prova subito a rispondere con Bushati e Giddens ma ottiene scarsi risultati e il duo Young – Fantoni rincara la dose. Dopo due minuti di gara il tabellone recita 7 – 0.
I giallorossi tengono a bada gli avversari portandosi anche sul +9). Coach Martelossi ne approfitta e chiama i suoi in panca per riorganizzare le idee, al rientro in campo Giddens scuote i suoi inchiodando ben due schiacciate di prepotenza ma Young e Fantoni fanno gli onori di casa e incrementano punti a referto. Poco dopo la terna arbitrale attribuisce un fallo tecnico a Rinaldi per proteste, Collins prima e Maresca dopo ne approfittano per distanziare ulteriormente Fultz e compagni. Per la Centrale Brescia, Giddens fa il buono e il cattivo tempo. Nel frattempo Ganeto e Natali provano a volare in contropiede e proprio Giddens commette fallo antisportivo ai danni di Natali che realizza il 100% dalla lunetta. Barcellona fa girare la palla mettendo in difficoltà la difesa biancoblu, che non può fare altro che commettere fallo su Alex Young che porta a casa il “potenziale gioco da tre punti”. Slay, dall’altra parte risponde allo stesso modo e quando mancano trenta secondi al termine del primo periodo sigla il suo quinto punto consecutivo, (24 – 17). Fantoni in chiusura di quarto subisce fallo sotto le plance e vola in lunetta, realizza il 50%. Il primo periodo termina 25 -17.
Nel secondo quarto a rompere il ghiaccio ci pensa subito Giddens dalla lunga distanza ma Fantoni risponde prontamente appoggiando delicatamente la palla al tabellone. Cuccarolo e Loschi approfittando del momentaneo silenzio giallorosso, si portano a -3, subito dopo Giddens mette la firma pareggiando i conti, 27 – 27 dopo due minuti scarsi di gioco. Fantoni, mai domo, cerca di innescare i compagni con una schiacciata ma Giddens dall’altra parte vola prepotentemente a canestro e allo stesso modo di Fantoni insacca altri due punti a referto. Il capitano giallorosso, orgoglioso, spacca il centro della difesa bresciana, non realizza ma trova subito Fantoni che corregge il tiro. Un eterna lotta quella tra le due squadre, entrambe affamate di vittoria e nuovamente “Lo squalo di Livorno” azzanna il canestro a due mani, 33 – 31.
Di Bella e compagni non riescono a sfondare la difesa di casa e sempre Fantoni aumenta le sue cifre a referto, poi Rinaldi in cerca di una reazione dei compagni realizza dalla media e Di Bella lo segue (35 – 35). Filloy cerca di mantenere i suoi a galla e Maresca lo asseconda segnando dalla lunga distanza, 40 – 35 è il punteggio dopo sette minuti di gara. Maresca prova a volare in contropiede, viene fermato fallosamente ma realizza il 50%. Bushati coglie di sorpesa Collins e compagni ma nuovamente Maresca realizza altri due punti, 43 -37. Slay perde palla grazie alla pressione difensiva e Filloy realizza quattro punti consecutivi personali, intervallati da un canestro di Slay. Gli ospiti provano a farsi sotto attraverso le gesta di Giddens ma Maresca lo mette a tacere e il primo tempo termina 49 – 40.
Si torna in campo per i secondi venti minuti, Fantoni rompe immediatamente il ghiaccio firmando il suo ventunesimo canestro. Brescia prova a tornare in partita con i canestri di Slay e Giddens ma Young dice la sua e interrompendo il gioco avversario, conquista un fallo antisportivo. Realizza un 2/2, Maresca rimette la palla in gioco, la Sigma fa girare la palla e quando arriva nell’angolo Young insacca la bomba del +12, (58 – 46) Fantoni lo segue a ruota e diventa + 14. Fultz cerca di salvare il salvabile con una tripla. I giallorossi offrendo uno spettacolo molto bello al pubblico del PalAlberti, tuffandosi su ogni pallone disputano un match dall’elevata intensità. Il botta e risposta tra Fantoni e Fultz, anima il pubblico e anche i rispettivi compagni di squadra, dopo otto minuti di gara il punteggio è 67 – 56 e proprio in questo momento arriva il trentesimo punto di Fantoni, che non contento subisce anche un fallo in attacco ed esce, momentaneamente, tra gli applausi di tutto il palazzo. Il terzo periodo termina 69 – 58.
Ultimo e quarto periodo, più acceso che mai. Ganeto scalda ulteriormente il animi del popolo barcellonese volando in contropiede e aprendo così il referto dell’ultimo quarto. Sul punteggio di 71 – 58, Martelossi chiama time out per riorganizzare le idee ma Young mette il bastone tra le ruote con una tripla prima e una stoppata ai danni di Giddens dopo, non contento vola anche in lunetta ma realizza il 50%. I giallorossi tengono bene l’attacco lombardo , fanno ruotare la palla e con Natali aumentano il proprio vantaggio, 77 – 58 dopo quattro minuti di gara. Rinaldi suona la carica ma i compagni non la sentono e Fantoni continua a farsi spazio e portare punti a casa, poi, il recupero di Young che fa le valigie e si invola verso il canestro realizzare quello del +21, (81 – 60). Si spengono le luci al PalAlberti, il palazzo si diverte e si scalda ulteriormente .Torna la luce e le due squadre rientrano in campo , il primo possesso è di Brescia che non riesce a concretizzare. Barcellona attacca e fa girare la palla senza fretta, fino a quando il Capitano Maresca non spacca in due la difesa e realizza il quattordicesimo punto personale. In difesa viene fischiato un fallo antisportivo a Ganeto che consente a Giddens di realizzare il canestro del -22.
I ragazzi di Coach Calvani esprimono un bel gioco, trovando facilmente la strada del canestro con Young che realizza il canestro dell’85 – 61. Il solito Giddens non si tira indietro e continua a segnare per la propria maglia, nel frattempo Young e Fantoni danno spettacolo in campo. Giddens fino alla fine ci crede e realizza l’ultimo canestro del match. La gara finisce 87 -63.
In sala stampa un soddisfatto Coach Calvani si complimenta con i suoi ragazzi:: “ Il merito di questa vittoria è del gruppo e di Ugo che questa settimana è stato di grande aiuto . La strada è quella giusta e bisogna continuare così. Oggi, forse non è girato tutto per il verso giusto, nella prima parte di partita, ma siamo stati bravi a riprenderci e a mantenere la giusta intensità senza mai mollare.”

Sigma Barcellona – Centrale Latte Brescia 87 – 63 (25 – 17);(49 – 40);(69 – 58);(87 – 63).

Tabellino

Sigma Barcellona: Young 23, Toppo , Maresca 14, Natali 4, Collins 2, Filloy 8, De Leo n.e., Ganeto 2, Iurato, Fantoni 34, Coach: Marco Calvani

Centrale Latte Brescia: Bushati 4, Slay 9, Procacci n.e., Rinaldi 8, Loschi 3, Fultz 6, Di Bella 2, Cuccarolo 5, Giddens 26, Maspero n.e., Coach: Alberto Martelossi