Morte Provvy, indagati funzionari e tecnici del Cas

0
44

La scarsa o mancata manutenzione della tangenziale messinese ha avuto un ruolo nella morte di Provvidenza Grassi? E’ quello che vuol capire il sostituto procuratore Diego Capece Minutolo che ha iscritto sei persone nel registro degli indagati. Si tratta di funzionari del Consorzio autostradale e tecnici di zona in servizio dal luglio scorso ad oggi.
Il guard-rail danneggiato già prima del tragico volo di Provvy, la mancata segnalazione del pericolo, il ritrovamento della targa della 600 bianca: tutti aspetti da chiarire, tutte presunte responsabilità da appurare. Nonostante i dubbi, sia la Polizia stradale che i Carabinieri sono sempre più convinti che Provvidenza sia morta quella notte del 10 luglio, al rientro da Rometta, dove aveva trascorso la serata insieme al fidanzato.