Acquedolci, i 5stelle contro Gallo

0
34

La sezione di Acquedolci del Movimento 5 Stelle accusa apertamente l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Gallo, dopo le dichiarazioni rilasciate alla stampa in merito alle fatture Tares recapitate ai cittadini. “E’ falso – scrivono i grillini in una nota – che le tariffe sono rimaste invariate rispetto alla Tia 2012 visto che il cambio di percentuale tra utenze private e commerciali approvato in consiglio comunale ha di fatto aumentato il costo per la maggior parte delle famiglie”. “Ricordiamo inoltre – prosegue il comunicato – che il piano Tariffario approvato dal Comune era di 680 mila euro lievitato, anno dopo anno, fino ad arrivare alla somma esorbitante di 1 milione 200 mila euro”. I 5 stelle acquedolcesi chiedono quindi  di sospendere le bollette emesse con scadenza al 31 Dicembre 2013 ricalcolando le tariffe, spalmando il risparmio di circa 150 mila euro alle utenze commerciali ed a quelle private