Intimidazioni a Ridolfo, stretta nelle indagini

0
41
Morosito

Rafforzati i controlli sul territorio, intensificate le indagini per scoprire i responsabili degli atti intimidatori, ben tre in un mese, consumati ai danni del sindaco di Ficarra Basilio Ridolfo. Sono gli esiti del comitato di sorveglianza convocato dal Prefetto di Messina proprio per affrontare i gravi episodi di cui è stato fatto oggetto Ridolfo.  Alla riunione erano presenti, oltre il Prefetto Stefano Trotta, anche i vertici provinciali dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza. Dopo l’analisi dei fatti accaduti, sono state individuate una serie di misure, sia sul piano della tutela del Sindaco che sul fronte dell’attività investigativa, la cui competenza è stata riconosciuta in capo all’Arma dei Carabinieri. Il Sindaco di Ficarra, Basilio Ridolfo ha espresso soddisfazione per l’attenzione che gli è stata riservata dalle Istituzioni ed ha voluto ringraziare i componenti della Giunta e del Consiglio Comunale, i rappresentanti di tutte le istituzioni e i numerosi cittadini che hanno partecipato al Consiglio Comunale aperto, svoltosi qualche settimana addietro. Riguardo poi i fondi raccolti con una sottoscrizione spontanea dei cittadini come gesto di concreta solidarietà, Ridolfo ha deciso di versare la somma nelle casse del Comune per alimentare il costituendo fondo necessario a garantire il cosiddetto “Prestito d’onore” riservato alle fasce più deboli della popolazione e che verrà attivato dopo l’approvazione dell’apposito regolamento in Consiglio Comunale.