Barcellona P.G. Il Tar “riapre” il punto nascite

0
110

Il Tar di Catania ha accolto il ricorso presentato dal Comune di Barcellona Pozzo di Gotto contro la decisione dell’Asp di Messina e dell’Assessorato Regionale alla Salute di chiudere il Reparto di Ostetricia e Ginecologia del “Cutroni Zodda” e trasferirlo presso l’Ospedale di Milazzo. I giudici hanno concesso la sospensiva. La decisione nel merito è stata rimandata al 30 gennaio. Il Tar avrebbe accolto il ricorso del Comune alla luce della prospettata situazione di rischio alla salute pubblica che i ricorrenti sarebbero riusciti sufficientemente a dimostrare. La chiusura del punto nascite di Barcellona Pozzo di Gotto aveva suscitato la reazione di tutte le istituzioni cittadine e dell’opinione pubblica con una serie di incontri ed una manifestazione presso il piazzale del “Cutroni Zodda”. Non è la prima volta che il Tar si esprime contro la chiusura di punti nascita. Nel 2012 fu sospesa la soppressione dei reparti del San Raffaele Giglio di Cefalù e del presidio ospedaliero di Lipari.

 

I