Minacce di morte all’onorevole Bernardette Grasso – Video

0
158

“La prima cosa che faremo è far saltare in aria la sua casa”. Minacce gravissime, quelle giunte con una lettera anonima al sindaco di Capri Leone, Bernardette Grasso che è anche deputato regionale di opposizione all’Ars, firmata “gruppo di cittadini esasperato ed indignato”. Dopo aver ricordato il momento di grave crisi economica attraversato dalle famiglie la lettera passe alla minaccia diretta quando si parla della recente notifica delle bollette Tares.

“Nessuno di noi si può permettere di pagare queste cifre- c’è scritto nella lettera- questo lo chiamiamo istigazione alle delinquenza e stia tranquilla, che la prima che faremo saltare sarà la sua casa”. “Sono molto turbata e amareggiata- commenta confermando l’episodio Bernardette Grasso- ho sempre inteso la politica come servizio alla mia comunità, fatta nell’interesse del territorio. La Tares non è una invenzione del mio comune ma una Legge imposta dallo Stato per coprire i costi della raccolta e smaltimento dei rifiuti e di tutti quei servizi che dobbiamo garantire. So bene le difficoltà delle famiglie a sostenere questi costi, ma conosco anche quelle degli enti locali (ho rinunciato da tempo al mio stipendio da sindaco) costretti ai salti mortali per garantire i servizi alle categorie più deboli.

Morosito