Acquisti con banconote false, anziano ai domiciliari – Video

0
77
Morosito

Acquistava prodotti nei negozi dei Nebrodi con banconote false. Così è finito ai domiciliari Basilio Scaffidi Gennarino, un anziano di 84 anni, originario di Brolo, ma residente a Capo d’Orlando. Dopo la segnalazione partita da un panificio di San Fratello, i carabinieri hanno effettuato dei controlli facendosi consegnare due banconote da 20 euro che a prima vista sembravano valide. In realtà avevano lo stesso numero di serie. E’ scattata così la perquisizione dell’auto dell’anziano, una Fiat “panda” di colore rosso, parcheggiata nei pressi del panificio. All’interno, i carabinieri hanno trovato una busta in plastica contenente uno shampoo ed un gel per capelli, oltre ad uno scontrino fiscale di circa 4 euro, ricevuto per l’acquisto effettuato in un negozio del luogo. La verifica compiuta nell’esercizio commerciale ha permesso di accertare che l’uomo aveva anche in questo caso pagato la merce con una banconota da 20 euro, che però aveva lo stesso numero seriale di quelle che, poco prima, aveva consegnato ai Carabinieri.


In pratica, l’anziano acquistava la merce per pochi euro con banconote da 20 euro false in modo da garantirsi il resto in denaro genuino oltre, naturalmente, ai prodotti comprati. A quel punto i Carabinieri della Stazione di San Fratello, insieme a della Compagnia di Santo Stefano di Camastra hanno effettuato una perquisizione anche nell’abitazione di Capo d’Orlando dello Scaffidi Gennarino. All’interno di una cassettiera della camera da letto, i militari hanno trovato un berretto di lana che nascondeva ben 250 banconote da 20 euro, per un importo complessivo di 5000 euro, tutte risultate contraffatte. L’uomo è stato posto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.