Brolo, consegnata la petizione contro l’aumento delle tariffe idriche

0
37

Gli ex consiglieri comunali di Brolo Irene Ricciardello, Gaetano Scaffidi, Carmelo Princiotta, Vincenzo Princiotta e Giuseppe Miraglia hanno consegnato al Commissario Straordinario Carmelo Musolino le oltre duemila firme raccolte per chiedere la revoca della delibera di giunta che ha portato all’aumento delle tariffe idriche. Gli ex consiglieri hanno evidenziato al commissario i profili ritenuti illegittimi della delibera, anche sulla scorta di diverse sentenze. In particolare, è stata ribadita l’illegittimità della retroattività dell’aumento delle tariffe. Il commissario Musolino, da parte sua, ha garantito un approfondito studio della questione e una attenta e ponderata riflessione sulla legittimità della delibera. Gli ex consiglieri si sono inoltre confrontati col commissario straordinario su alcuni temi vitali per la comunità brolese, dai precari alla mensa, dal trasporto alunni al servizio di raccolta rifiuti. Inoltre, per quanto riguarda la condizione economica del Comune di Brolo, gli ex consiglieri hanno chiesto a Musolino “di effettuare una precisa e attenta ricognizione dei creditori al fine di far emergere, una volta per tutte, l’esatto ammontare della situazione debitoria del nostro Comune”. “Siamo certi – scrivono i consiglieri Ricciardello, Scaffidi Lallaro, Miraglia, Carmelo e Vincenzo Princiotta – che il commissario saprà affrontare con tempestività le tante, urgenti emergenze che si presenteranno. E’ stata, inoltre, manifestata la disponibilità, da parte nostra, ad una fattiva collaborazione, anche attraverso la costituzione, a breve, di un comitato di cittadini, che avrà lo scopo di attivare tutte le iniziative volte al recupero delle ingenti somme illegittimamente richieste alla Cassa Depositi e Prestiti e ancor più misteriosamente svanite dopo essere giunte nelle casse dell’Ente”.