Pettineo, casse comunali derubate

0
177

Mezzo milione di euro. E’ quello che manca dalle casse del comune di Pettineo, un piccolo centro dell’entroterra occidentale dei Nebrodi, dove una vicenda della quale si chiacchiera ormai da mesi diventa ufficiale con la denuncia presentata ai Carabinieri della Compagnia di Mistretta dal Sindaco Giuseppe Liberti e dal Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Barberi.  I due rappresentanti dell’Amministrazione si sono rivolti alla Procura della Repubblica ed alla Corte dei Conti per tentare di ricostruire la vicenda. L’ammanco che rischia di mettere in ginocchio il bilancio del piccolo centro, pare si dovuto ad una serie di misteriosi trasferimenti. Trasferimenti che hanno portato ingenti somme di denaro su conti correnti estranei e diversi rispetto a quelli ai quali dovevano essere destinati i pagamenti disposti dalla pubblica amministrazione nei confronti dei fornitori. Indiscrezioni e voci di corridoio si susseguono giorno dopo giorno, non solo a Pettineo ma anche negli altri centri dei nebrodi occidentali. Bocche cucite e nessun commento da parte di amministratori e funzionari. Ed, ovviamente, massimo riserbo, da parte degli inquirenti rispetto all’intero vicenda anche perché in queste settimane le tante notizie circolate sia negli ambienti politici che tra la comunità di Pettineo hanno rischiato di far saltare l’inchiesta che sembra abbia preso adesso una precisa direzione.