Barcellona, le rotonde che verranno

0
591
Morosito

Due rotatorie e quattro semirotatorie e sistemazione delle carreggiate. Finalmente è arrivato il via libera al bando dei lavori di sistemazione di alcune intersezioni stradali, ubicate lungo la variante alla strada statale 113 e sulla copertura del torrente Longano. Il progetto, redatto dall’ingegnere, Antonino Amadore, era stato presentato durante l’esecutivo di Candeloro Nania. Ora dopo anche alcune interrogazioni in consiglio comunale e l’aggiornamento dei prezzi, per un importo di 311.978,47 euro, si procederà all’appalto a seguito della pubblicazione della determina firmata dal dirigente ad interim del VII° settore comunale, Marina Lo Monaco. Non è una cosa da poco, perchè quando si parla di viabilità, si tocca un nervo scoperto e questi nuovi impulsi potrebbero giovare per migliorare la viabilità cittadina. Vediamo come e dove. Le due rotatorie sono previste, una all’ingresso della città del Longano, lato Palermo, poco prima del rifornimento Eni; una seconda, all’incrocio tra la via Spagnolo ed il ponte Longano, proprio dove si “interrompe” la via Garibaldi. Invece le semirotatorie, con sistemazione delle carreggiate e della segnaletica, riguarderanno ancora la strada di ingresso alla città, lato Palermo, vicino alla zona di San Giovanni. Di seguito all’incrocio della strada statale 113 con la via Nazionale Sant’Antonio, all’incrocio della via Operai, il ponte Longano e la via Giovanni XXIII° e infine, più in basso, sempre sul ponte Longano, all’incrocio con via Amendola.