Calogero Mignacca al carcere duro

0
79
Morosito

Calogero Mignacca, il 41enne boss di Montalbano Elicona arrestato il 10 novembre scorso dopo oltre cinque anni di latitanza, da oggi è ristretto al 41 bis ovvero il regime di carcere duro. Lo ha deciso il Ministero dell’Interno accogliendo la richiesta del procuratore capo Guido Lo Forte e dei sostituti della DDA di Messina Vito Di Giorgio ed Angelo Cavallo che hanno condotto le indagini. La latitanza dei fratelli Mignacca è finita tragicamente la mattina dell’10 novembre grazie ad un blitz dei Carabinieri del Gis. I due fratelli si nascondevano in un casolare nelle campagna di Lentini. Al momento dell’irruzione dei militari, Calogero, che impugnava una pistola, è stato bloccato ed ammanettato, Vincenzo 46 anni da tempo gravemente malato, si è ucciso sparandosi un colpo di pistola alla testa.