Barcellona, confronto sulla pianta organica

0
34

Contrattualizzazione degli Asu, stabilizzazione dei contrattisti, valutazione delle professionalità interne anche per i posti di dirigente da ricoprire, con un occhio al rispetto del patto di stabilità al comune di Barcellona. Si evince dall’incontro di concertazione svoltosi a palazzo Longano, tra i responsabili della struttura burocratica, le organizzazioni sindacali e i rappresentanti delle rsu. Un confronto che ha riguardato la dotazione organica, i posti coperti e quelli da coprire, per un numero complessivo di 443; visto che un buon numero circa 160 sono precari, è stata pressante la richiesta perchè si proceda alla stabilizzazione. La Cgil, tra gli altri, ha ribadito che è il momento in cui si deve chiudere la fase del precariato e le notizie di queste ore, allargate a tutto il bacino della Sicilia, sembrano essere indirizzati in tal senso. Nello sguardo di insieme riguardante la dotazione organica a Palazzo Longano, sono 224 i dipendenti di ruolo e i dirigenti, 166 i posti vacanti part-time, mentre 99 è il totale posti part-time rapportati al tempo pieno. Il totale dei posti vacanti è di 219, per un numero complessivo, dipendenti, dirigenti di ruolo e posti vacanti che arriva a 443. Ammontano a 24, nelle categorie A, B1 e B3, i lavoratori della fascia protetta. E’ stato richiesto all’amministrazione Collica, seguendo le proposte evidenziate in sede di confronto di concertazione di indicare un progetto futuro, stabilizzare contrattisti e asu a fare un ragionamento sui concorsi. E riguardo, poi, alle disposizioni per l’orario di lavoro relativo al 24 e al 31 dicembre, gli uffici chiuderanno alle 12.30; per compensare queste ore, il rientro pomeridiano è anticipato al 23 e 30 dicembre, dalle ore 15 alle 18. Le altre ore saranno recuperate a gennaio del prossimo anno.