Tortorici, sindacati chiedono la rimozione del sindaco

0
33

Si apre un nuovo durissimo capitolo dello scontro tra le organizzazioni sindacali ed il sindaco di Tortorici, Carmelo Rizzo Nervo. A mobilitare il sindacato è il provvedimento del primo cittadino con il quale si procede alla dichiarazione di eccedenza del 50% del personale e la riduzione dell’orario di lavoro. Si tratta, sostanzialmente un piano previsto della Legge per una rideterminazione delle piante organiche che non dovrebbe avere ripercussioni immediate ma che, secondo quanto ha pianificato il comune, farebbe passare il fabbisogno dei dipendenti dagli attuali 150 a 75 (oltretutto con una riduzione degli orari di lavoro).
Cgil, Cisl e Uil, però, denunciano che il sindaco ha inviato la propria nota ai sindacati il 5 dicembre e, senza aspettare la prevista richiesta di incontro, nella stessa data ha adottato la delibera di Giunta Comunale, con i pareri contrari ampiamente motivati dei funzionari amministrativi, tecnici e contabili che evidenziano come la decisione non può essere adottata senza una  preventiva valutazione dei carichi di lavoro dei singoli settori e la garanzia della funzionalità dei servizi.
“La legge, ed in particolare l’art. 33 del Decreto legislativo 165/2011- afferma Calogero Emanuele dalla Cisl- in materia di rideterminazione ed eccedenze di personale, obbliga gli Enti a rispettare un procedura imprescindibile che il Comune di Tortorici ha totalmente disatteso”.
Per i sindacati, quindi l’Amministrazione deve prima spiegare alla cittadinanza come e perché sperpera le risorse pubbliche per acquisto automezzi ed attrezzature inutilizzati, per riconoscimento di spese legali, per incarichi a consulenti ed esperti, per contrattualizzazioni di nuovo personale in spregio ad ogni previsione legislativa nonché  subendo decreti ingiuntivi”.
Infine il sindacato si riserva di chiedere l’intervento immediato del Presidente della Regione in quanto, ad avviso di CGIL, CISL e UIL ci sono tutte le condizioni per la rimozione del Sindaco Rizzo Nervo.

Morosito