Patti, presentata la nuova Tares

0
46

Secondo l’amministrazione comunale, quella approvata in giunta è una delle imposte Tares tra le più basse a livello provinciale. Adesso, incassato il via libera della commissione consiliare, la proposta passerà giovedì per l’approvazione in consiglio. Con la lotta al sommerso, che ha fatto emergere 700  utenze non censite, è stato possibile mantenere per il 2013 lo stesso livello tariffario. Ad esempio una famiglia tipo, composta da tre persone con una abitazione standard di 100 mq nel 2012 pagava circa 235 euro complessivi, adesso con l’entrata in vigore della Tares, il servizio varierà di soli 5 euro in più o in meno, rispetto all’anno scorso. In bolletta, questa la vera novità della Tares, comparirà la quota che incassa direttamente lo stato, calcolata in 30 centesimi a mq.  Il Comune di Patti ha mantenuto gli stessi servizi rispetto alla precedente gestione dell’Ato, raccolta, smaltimento, spazzamento e conferimento rifiuti. In più ha attivato il servizio straordinario di smaltimento dei rifiuti ingombranti. Al momento resta bloccata la raccolta differenziata che verrà comunque reinserita con l’approvazione dell’Aro.