Upea, sesta vittoria consecutiva

0
23
Morosito

Upea Capo d’Orlando – Expert Napoli 85-75 (29-23) (54-42) (66-55)

 

Upea Capo d’Orlando: Basile 6, Soragna 10, Laquintana 3, Benevelli 5, Nicevic 8, Portannese 21, Mays 16, Archie 14, Cefarelli 2, Ciribeni. All.: Pozzecco.

 

Expert Napoli: Allegretti 3, Malaventura 6, Black 22, Weaver 20, Brkic 7, Ceron 15, Valentini, Montano, lzzo. All.: Cavina

 

L’Upea Capo d’Orlando ottiene nella nona giornata della Lega Adecco Gold contro l’Expert Napoli la sesta vittoria consecutiva. È una gara dai ritmi frenetici sin dall’avvio giocata con intensità da ambo le parti. L’Orlandina gioca un altro match solido in difesa sfruttando le caratteristiche dei suoi uomini in attacco. Ottime le prestazioni di tutti i ragazzi, come Marco Portannese autore di 21 punti (50% da 2, il 67% da 3 e 10 rimbalzi) e Dominique Archie all’ennesima doppia doppia (14 punti e 10 rimbalzi).

I primi punti della serata sono frutto del pasticcio in difesa a rimbalzo dei lunghi napoletanti, Portannese si trova il pallone tra le mani e deposita i primi due punti dell’Upea. Il tiro di Soragna s’infrange sul ferro, conquista il rimbalzo Archie che scarica fuori per la tripla di Mays. L’americano replica subito dopo ancora dall’arco e dopo 2’ l’Upea è sull’8-0. Ruba Soragna dopo il gioco da tre punti concretizzato da Weaver e realizza da sotto. Sull’assist di Portannese Archie trova una poderosa schiacciata bimane. L’ex Timisoara sforna un’altra grandissima giocata ruotando un paio di volte sul piede perno e realizzando con un elegante lob (18-8 dopo 5’). Mini break dei partenopei (0-5) chiuso da Nicevic (20-13). Soragna realizza dall’arco, Nicevic da sotto appoggia al vetro e l’Orlandina è sopra di 11 quando mancano 2’ alla prima sirena (26-15). Ceron segna subendo il fallo e realizzando anche il libero supplementare, Black la mette dall’arco, ma arriva la prima bomba di Basile a dare respiro all’Orlandina (29-20). Sulla sirena arriva anche la tripla di Weaver abile a trovare l’equilibrio giusto per il tiro nonostante la difesa di Soragna. Il primo quarto si chiude 29-23.

Il secondo periodo si apre con la tripla di Tommaso Laquintana a cui risponde Ceron (32-26). Mays penetra e realizza in arretramento per il 35-29 dopo 2’. Viene fischiato un tecnico a Nicevic (terzo fallo per il croato) e Coach Pozzecco lo richiama in panca. Portannese gioca in pick and roll con Cefarelli e il casertano realizza dalla media (39-32 dopo 5’). L’agrigentino ne mette, poi, 4 in fila (tripla frontale e 1/2 ai liberi). Ancora Mays con una delle sue solite penetrazioni ne mette due con l’aiuto del tabellone (45-42 a 2’ dalla sirena). Gianluca Basile fa saltare il difensore, si butta dentro e scarica per Soragna nell’angolo, solo retina dalla media per Teo. Negli ultimi scampoli del secondo quarto c’è il tempo per la bomba di Portannese e per il lay up di Mays in penetrazione. All’intervallo l’Orlandina è sopra di 12: 54-42.

Ceron appoggia al vetro, ma Soragna realizza da fuori con un piede sulla linea dei tre punti (56-44 dopo1). Tripla ancora del giovane Ceron (’92), ma Mays trova Nicevic solo dalla media per il canestro in arresto e tiro, marchio di fabbrica del croato (58-47). Ancora Sandro Nicevic dalla sua mattonella, dopo il 2/2 ai liberi di Archie, dà il massimo vantaggio all’Upea (+13, 62-49 a 4 dalla fine). Fatica un po’ in attacco l’Orlandina e Napoli risale fino al 62-53. Rompe il digiuno Mays e dopo la realizzazione di Brkic dalla lunetta, con un 1 solo secondo da giocare Archie dalla rimessa trova con un lancio da quarterback Portannese sotto canestro che realizza (66-55).

Malavantura fa 3/3 ai liberi nei primi secondi dell’ultimo quarto. Benevelli e Archie realizzano da sotto per il 70-58 dopo 3’. Portannese rischia due volte di scivolare e perdere la palla, ma riesce, grazie a una giocata di puro talento, a trovare lo spazio per il tiro (72-59 dopo 4’).

I 5 punti consecutivi di Weaver (appoggio da sotto e tripla) portano Napoli sul -10 (74-64). Benevelli realizza da sotto, risponde Weaver con il tabellone, Malaventura piazza un’altra tripla e Napoli  arriva al -7 con coach Pozzecco chiama time-out. Il ferro sputa fuori la tripla di Portannese e Weaver segna dall’arco allo scadere dei 24”. Sul -5 (78-73) Brkic sbaglia la tripla che avrebbe riaperto definitivamente la gara. Archie sfodera un’altra schiacciata per la Top Ten, Portannese fa 2/2 ai liberi e a 27’’ dalla fine è ancora -7 (80-73. Mays fa 2/2 per l’82-73, Black fa 2 punti in penetrazione, e, quando la gara è in ghiaccio c’è ancora tempo per gioire con la tripla di Basile sulla sirena finale. Esplode il PalaFantozzi, la gara termina 85-75.

 

A fine gara Mays ha dichiarato: «Lavoriamo duro ogni giorno in allenamento, e queste sei vittorie sono il frutto del nostro impegno ogni giorno. Coach Pozzecco ci fa lavorare tanto sulla difesa, anche oggi abbiamo giocato bene. Amo i tifosi di Capo d’Orlando e li ringrazio per il loro supporto questa sera». Coach Pozzecco in conferenza stampa non nasconde la felicità per la sesta vittoria consecutiva: «I miei ragazzi sono stati commoventi. Abbiamo giocato contro una grande squadra, abbiamo difeso davvero bene. Questa è stata la partita del duo Benevelli-Laquintana. Andrea ha messo punti importanti e ha dato intensità in difesa, Tommy ha messo una bomba in un momento importante della gara. Questa squadra ha tanto carattere. Vincerne 6 di fila vuol dire che avere attributi».