Ufficiale: il Governo cancella tre tribunali in Sicilia

0
44
Morosito

Il Governo ridisegna la geografia giudiziaria, riducendo il numero dei tribunali a 31, salvando le sedi nelle aree a rischio criminalità organizzata tra i quali Caltagirone e Sciacca, eliminando 220 sezioni distaccate e 667 uffici del giudice di pace. La Sicilia perde definitivamente tre tribunali: Nicosia, Mistretta e Modica. I processi del tribunale di Nicosia passano a Enna, quelli di Mistretta a Patti e quelli di Modica al tribunale di Ragusa. Sono gli effetti del decreto legislativo 155/2012, che dopo il via della Corte Costituzionale lo scorso 14 settembre, entra in vigore. Una riforma che, secondo gli operatori del settore, non garantirà ai cittadini una giustizia migliore. “Anzi dato il momento di crisi economica – sostiene il procuratore di Enna, Calogero Ferrotti – disincentiverà le persone offese a iniziare dei procedimenti che, oltre agli ormai risaputi tempi biblici nel giudizio, dovranno scontrarsi con le eventuali spese da sostenere per spostarsi in tribunali più lontani”. Intanto, dopo il via libera della Cassazione, si attende l’ok della Corte Costituzionale sul referendum proposto da nove Regioni contro la soppressione dei piccoli tribunali.