Solidarietà a Peppe Maimone

0
24

Attestati di stima e solidarietà a pioggia per Peppe Maimone, il giovane presidente dell’ADASC oggetto nei giorni scorsi di minacce di morte anonime. Solidarietà che proviene dal mondo politico, dell’associazionismo, degli ambientalisti, ma anche e soprattutto dalle Istituzioni. Come il messaggio di sostegno giunto dall’Europarlamentare Sonia Alfano o dagli Assessori Regionali Michela Stancheris e Mariella Lo Bello. Dal canto suo, Maimone non mostra segni di cedimento, anzi continua con determinazione il suo percorso, così come fa sapere anche attraverso la sua pagina Facebook. Due le lettere di minacce giunta a Maimone nei giorni scorsi. Una indirizzata al padre Rocco, assessore del Comune di San Pier Niceto, dove la missiva è stata recapitata. L’altra indirizzata al diretto interessato. Le due lettere sono al vaglio del personale della Polizia di Stato, cui Maimone si è rivolto per presentare regolare denuncia. Complesse le indagini dalle quali gli inquirenti sperano di ricavare elementi utili per risalire all’autore. Non è la prima volta che Peppe Maimone è oggetto di minacce di morte. Tempo fa, presso la sua abitazione, fu recapitata una busta contenente un biglietto con la scritta: è giunta la tua ora. L’Associazione ADASC si è stretta intorno al suo presidente anche attraverso un comunicato dai toni molto decisi, ribadendo l’intenzione del suo massimo rappresentante a continuare con più determinazione e più forza. Solidarietà è giunta anche dai Verdi/Green Italia attraverso un documento di Giuseppe Marano che invita Peppe Maimone a proseguire nella sua battaglia di civiltà.